Ecco l’esito del referendum del 4 dicembre: “Felipe non deve giocare a Palermo”

Ecco l’esito del referendum del 4 dicembre: “Felipe non deve giocare a Palermo”

E’ diffidato e i tifosi biancocelesti ne invocano l’esclusione in vista del derby

ROMA – La costituzione biancoceleste in campo non va cambiata. C’è già l’esito del referendum per il 4 dicembre. Trionfa il no: «Felipe Anderson non deve giocare a Palermo e rischiare di saltare il derby». Il semaforo giallorosso da diffida lampeggia ancora di più dopo l’Andershow di ieri col Genoa. Eppure qualcuno fomentato da un ritrovato entusiasmo Olimpico si fuma tutto il prato di stelle: «Macché, poco importa che il brasiliano venga ammonito in Sicilia. La Lazio è fortissima, eventualmente giocherà qualcun altro al suo posto». State scherzando, vero? Meno male che è solo una voce fuori dal coro. Stravince il voto di chi vuole preservare a tutti i costi Felipe. Chissà se davvero Inzaghi non sta facendo calcoli. Il sorriso sornione di Felipe alla domanda la dice lunga: «Ci sto già pensando». Come se già sapesse che non rischierà di non esserci nella partitissima dell’anno. Come se sapesse di poter scaldare volentieri la panchina del Barbera. Il tormentone proseguirà tutta la settimana, la campagna mediatica è partita. Salvate ad ogni costo il fenomeno Felipe: CONTINUA A LEGGERE

Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy