‘The Wallace’ fa crack: ecco le alternative dietro

‘The Wallace’ fa crack: ecco le alternative dietro

La vittoria sul Milan ha lasciato una tegola in casa biancoceleste. Il brasiliano starà fuori almeno un mese, quindi Inzaghi dovrà inventarsi qualcosa in difesa

di Lorenzo Ottaviani

ROMA – Era partito bene nella sfida contro il Milan Fortuna Wallace, infatti era sembrato subito attento e risoluto nel contrastare gli avanti rossoneri. Purtroppo però ha dovuto arrendersi ad un problema al ginocchio che lo ha costretto ad abbandonare il terreno di gioco e che lo terrà fuori per almeno un mese. Tegola che non ci voleva in casa Lazio, che in rosa conta solamente 5 centrali e che dovrà affrontare molte partite ravvicinate con gli uomini contati in difesa. Adesso starà al ‘mago’ Simone Inzaghi provare a tirare fuori il coniglio dal cilindro e gestire i suoi ragazzi in modo tale da non andare in affanno negli impegni europei e non che vanno profilandosi. Se il tecnico piacentino sarà in grado di trovare la quadratura del cerchio – aiutato dai calciatori biancocelesti -, riuscirà a dimostrare che la rosa dei capitolini non è poi così corta come in molti sostengono. Detto questo, per lui non sarà facile. Vediamo nel dettaglio alcune soluzioni che l’ex attaccante biancoceleste potrebbe adottare.

LINEA A 3 CON BASTOS, DE VRIJ E RADU

bastos

La scelta più immediata. La prima che è venuta in mente ad Inzaghi domenica scorsa quando ha deciso di sostituire Wallace proprio con Bastos. Per un razionalista come il mister nato a Piacenza, cambiare un assetto difensivo che sta dando garanzie sarebbe quantomeno poco augurabile. Perciò questa è una delle opzioni più probabili, ma giocando ogni tre giorni qualcuno a turno dovrà rifiatare.

DIFESA A 4

lulic-lazio

Alternativa numero due: cambiare modulo. Magari durante il girone di Europa League che avrà inizio giovedì prossimo, Inzaghi potrebbe decidere di arretrare Senad Lulic come terzino sinistro e passare alla difesa a 4. In questo modo si potrebbero schierare solamente due centrali, in modo da far rifiatare gli altri. In questo caso però gli equilibri difensivi andrebbero rivisti, dato che è uno schieramento che ha dato meno sicurezze rispetto alla difesa a 3.

FIDUCIA A LUIZ FELIPE E BASTA

luis-felipe

Oppure si potrebbe continuare a giocare con 3 difensori centrali permettendo al giovane Luiz Felipe Ramos di mettersi in mostra. Il classe ’97 ha esordito con la maglia biancoceleste contro il Milan e, nei pochi minuti avuti a disposizione, ha fatto vedere un bell’anticipo difensivo dando un saggio delle proprie qualità. La sua inesperienza però potrebbe essere un problema. Come alternativa si potrebbe adattare Dusan Basta come centrale di destra. L’esperienza del serbo potrebbe essere una soluzione ulteriore per il turnover della Prima Squadra della Capitale in questo periodo intenso e impegnativo. Lasciando perdere il capitolo legato alla difesa, si avvicina sempre di più l’esordio di Nani con la maglia della Lazio: CONTINUA A LEGGERE

13.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy