Cittaceleste.it
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Irlanda del Nord-Italia, Baraclough: “Vogliamo dimostrare quanto valiamo”

Italia-Belgio

Le parole che il commissario tecnico dell'Irlanda del Nord ha rilasciato in conferenza stampa alla vigilia del match con l'Italia

redazionecittaceleste

Lunedì sera l'Italia, alle 20:45 a Belfast, giocherà la sua ottava nonché ultima sfida valevole per le qualificazioni alla prossima Coppa del Mondo che si terrà in Qatar nel dicembre del 2022. Tra gli azzurri e il torneo per nazionali più prestigioso che ci sia c'è l'Irlanda del Nord e non solo. Oltre a sfidare i britannici in trasferta, gli uomini del commissario tecnico Roberto Mancini dovranno anche gettare un occhio, di tanto in tanto, alla sfida che la Svizzera giocherà invece in casa contro la Bulgaria.

 Italia-Inghilterra

La situazione

Tuttavia, nella testa della Nazionale deve esserci un solo obiettivo: la vittoria. In attesa del fischio d'inizio della gara da dentro o fuori, chi si è presentato in conferenza stampa è stato il commissario tecnico dell'Irlanda del Nord, Ian Baraclough. Il CT è consapevole che per i suoi, almeno sulla carta, la gara sarà proibitiva. Ciononostante, visto che non hanno nulla da perdere, il loro scopo sarà quello di fare una bella figura sotto i propri tifosi. E' anche merito loro se l'andamento degli irlandesi sul proprio manto erboso è uno dei migliori del Gruppo C. In questo momento, appollaiate in vetta, ci sono Italia e Svizzera. Seguono, senza possibilità di accedere alla fase successiva, Irlanda del Nord e Lituania. Chiude la Bulgaria. Di seguito le parole dell'allenatore domani avversario:

Le parole

"Mi auguro che i miei siano in grado di godersi questa partita. Sono serate che non capitano spesso. Abbiamo già affrontato Germania e Olanda, ma questo in particolare sarà per noi un test enorme. Possiamo dimostrare il nostro valore e farlo contro i campioni d'Europa in carica. Giocheremo senza paura. Consapevoli che saremo costretti a soffrire, in area di rigore particolarmente. Non avremo noi il controllo del pallone. Perciò dovremo essere bravi a gestirlo quando ce l'avremo. Dobbiamo fare meglio, soprattutto rispetto al secondo tempo giocato contro la Lituania"