Calciomercato Inter, nome da paura per l’attacco: Marotta pensa in grande

La dirigenza nerazzurra non si fa distrarre dalle intricate vicende societarie e progetta un mercato estivo di grandissimo livello

di redazionecittaceleste
Marotta sempre al lavoro sul mercato dell'Inter

Sulle ali dell’entusiasmo l’Inter si prepara ad affrontare il derby con i cugini rossoneri, una vittoria potrebbe dare avvio ad una piccola mini fuga in vetta. Ma la dirigenza non è concentrata soltanto sulla conquista dello scudetto. Nonostante la situazione societaria sia in evoluzione, per il futuro si pensa in grande, soprattutto per quanto concerne il calciomercato.

Obiettivo rinforzare l’attacco

Se l’imminente rinnovo di Lautaro Martinez è senza dubbio una notizia lieta per i tifosi nerazzurri, non si possono escludere sorprese nella prossima estate. Numerose big europee stanno sondando il terreno per i due centravanti dell’Inter. Anche Lukaku è finito nel mirino di City e Real Madrid, che non avrebbero di certo problemi a spendere cifre iperboliche. D’altro canto l’intenzione del club meneghino non è quella di indebolire il devastante reparto avanzato di cui dispone, ma arricchirlo con profili di primissimo livello. Detto quindi che la Lu-La non dovrebbe muoversi da Milano, ad Appiano Gentile si torna a pensare ad un profilo pazzesco da aggiungere all’arsenale di Conte.

Che occasione dalla Germania!

Dopo il caso Alaba, che si prepara a lasciare il Bayern a parametro zero dopo oltre 10 anni, nelle file tedesche ci sono altri tre calciatori il cui rinnovo è in bilico. Si tratta di Goretzka, di Kimmich e soprattutto di Kingsey Coman. Secondo il portale teutonico ‘tz.de’ l’attaccante francese vorrebbe adeguare il proprio ingaggio ai top player della squadra, ma per ora la società non ha fatto passi in quella direzione. Fra le squadre interessate a Coman figurano le due di Manchester, la Vecchia Signora e l’Inter. Questa estate, durante la telenovela Lautaro-Barcellona, l’ex bianconero era stato uno dei nomi seguiti da Marotta per sostituire il Toro. L’ingaggio vicino ai 10 milioni di euro, soprattutto nelle circostanze attuali, rende l’operazione in salita. Considerando che andrebbe anche pagato il cartellino, visto che il contratto del francese scade nel 2023. Per evitare di perdere un altro campione a una cifra irrisoria o addirittura a zero, i bavaresi sarebbero pronti a sedersi al tavolo delle trattative anche per molto meno dei 55 milioni richiesti la scorsa estate. E sempre in chiave mercato, attenzione: in estate Marotta potrebbe mandare via ben 7 giocatori <<<

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy