Troppo Napoli per la Lazio: i biancocelesti crollano nella ripresa

Primi 40 minuti in controllo, poi l’onda azzurra ha travolto i biancocelesti.

di redazionecittaceleste

ROMA – La Lazio era scesa in campo con le migliori intenzioni e con il giusto atteggiamento, ma alla fine ha ceduto agli assalti del Napoli: 4-1 il risultato finale, dopo un primo tempo dove i biancocelesti erano riusciti mantenere il vantaggio di de Vrij per 40 minuti. Poi i ragazzi di Sarri sono venuti fuori e hanno rotto le barriere di Inzaghi.

de vrij

CALLEJON RISPONDE A DE VRIJ

Il Napoli schiacciasassi, il caso Anderson, le due sconfitte consecutive: la Lazio si lascia tutto alle spalle e scende in campo al San Paolo a testa alta. Immobile ha voglia di spaccare il mondo e si vede, nei primi minuti è ovunque: in occasione del vantaggio di de Vrij è sulla trequarti destra, il numero 17 sforna un assist perfetto con sinistro, il cross a giro viene deviato leggermente dal difensore olandese e si infila in porta. Inzaghi ha istruito i suoi a dovere, i biancocelesti tengono botta e non corrono eccessivi rischi, se si escludono un paio di tiri insidiosi di Insigne. Proteste partenopee sul blocco di Wallace ai danni di Mertens, ma per Banti è tutto regolare. Il gol del Napoli arriva sull’unica grave disattenzione della Lazio: movimento perfetto di Callejon sul lancio di Jorginho, Lulic non segue lo spagnolo che si presenta da solo davanti a Strakosha e lo batte con freddezza. Si va all’intervallo sull’1-1.

Mertens

NAPOLI A VALANGA

Pronti-via, Insigne scalda i guantoni al numero 1 biancoceleste con il destro, poi Mertens di testa non riesce a impensierire Strakosha dopo un’altra disattenzione della linea difensiva di Inzaghi. Napoli a valanga, Insigne calcia di nuovo a giro e sfiora il palo. Due minuti più tardi, Radu è miracoloso prima su Callejon, poi su Insigne. Il gol del Napoli è nell’aria, e arriva puntuale: al 9′ Callejon calcia forte e teso in mezzo, Wallace nel tentativo di anticipare Insigne la mette alle spalle di Strakosha. I partenopei sono inarrestabili e anche fortunati: Zielinski devia in porta il tiro di Mario Rui e beffa il giovane portiere albanese. Avvio da incubo per la Lazio, i padroni di casa al 12′ sono in vantaggio per 3-1. Milinkovic prova a suonare la carica, ma il suo tiro finisce a lato. Inzaghi lancia Lukaku e Caicedo al posto di Lulic e Luis Alberto. Dentro anche Nani e fuori Leiva, il Napoli però continua a giocare bene e cala il poker con Mertens, pescato libero in area da Zielinski. I padroni di casa restano in controllo nei minuti finali, limitandosi al palleggio, con la Lazio alla deriva. Il risultato non cambia, 4-1 finale e terza sconfitta di fila per i biancocelesti.

Cittaceleste.it

Seguici anche su Facebook!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy