Cittaceleste.it
I migliori video scelti dal nostro canale

lazio women

Lazio Women, Catini: “Abbiamo sentito troppo il peso della partita”

Massimiliano Catini

Le parole del mister biancoceleste e dell'attaccante Noemi Visentin arrivate nel post partita della gara contro l'Empoli terminata senza reti

redazionecittaceleste

È un pareggio che muove la classifica, quello della Lazio Women contro l’Empoli, ma che non dà la spinta necessaria in ottica promozione. Il sogno, quasi miraggio, è però ancora vivo e allora le biancocelesti di sicuro non molleranno. La conferma è arrivata anche da mister Catini, intervenuto al termine della gara ai microfoni della società. “Oggi l’avversario ci ha messi in difficoltà soprattutto nella seconda frazione, dobbiamo fargli i complimenti. Noi abbiamo sentito troppo il passo della partita, tre punti oggi sarebbero stati molto importanti. Allo stesso tempo non dare continuità ci avrebbe messo in una situazione irreparabile. Il vero nemico è stata la paura. Non penso che possa aver influito il non aver giocato contro il Pomigliano, la squadra ha fatto una grande prestazione soprattutto in difesa.

Lazio Women

La squadra è cresciuta nei singoli e come gruppo. Due o tre mesi fa questa partita probabilmente non saremmo stati in grado di portarla a casa, non capisco se siamo arrabbiati perché non abbiamo vinto o stanchi perché abbiamo dato il massimo. Il pareggio è un risultato importante, che dà seguito ai precedenti. Le ragazze hanno lo spirito giusto, volevano i tre punti e hanno lottato e sofferto contro una squadra che ci precede. Loro giocavano con maggiore libertà. Le prossime gare le prepareremo con la stessa solita attenzione, concentrazione e voglia di vincere. Dobbiamo essere bravi a trasformare l’amarezza del non aver vinto la partita di oggi nella voglia di vincere le prossime gare che ci aspettano”.

Pensieri ribaditi a grandi linee anche dall’attaccante della Lazio Women Noemi Visentin. “Oggi ci è mancata un po’ di concentrazione e cattiveria in più. Questa però è un’altra partita positiva che va ad aggiungersi ai risultati che abbiamo conquistato nelle ultime uscite. Pensavamo di poter vincere anche oggi perché stiamo lavorando bene, abbiamo trovato il nostro gioco. Volevamo la vittoria, ma ci teniamo stretto anche il pareggio. Ora dobbiamo fare bene nel recupero con il Pomigliano. Il turno di stop non ci ha aiutate a livello mentale: eravamo in un momento positivo, sapere a pochi giorni dalla gara che non avremmo giocato ci ha un po’ tagliato le gambe. La partita era importante, poteva cambiare la nostra classifica. Ora però non dobbiamo buttarci già, il pareggio è importante: dobbiamo guardare avanti”.