Cittaceleste.it
I migliori video scelti dal nostro canale

nazionale

Qualificazione Mondiale, Svizzera-Lituania 4-0: Italia raggiunta

Svizzera-Spagna

Italia e Svizzera si giocheranno la testa del girone tra un mese

redazionecittaceleste

Ieri sera la Svizzera ha fatto il suo contro la Lituania, gli elvetici hanno vinto 4-0 (doppietta di Embolo, Steffen e Gavranovic) contro la più modesta formazione Nazionale. Un risultato importante in ottica qualificazione Mondiale, poiché sancisce l'aggancio all'Italia in cima al girone C.

Tra un mese la squadra di Yakin e quella di Mancini si sfideranno allo stadio Olimpico di Roma (12/11) per una sfida - un replay di quanto visto all'Europeo - che ha il sapore dello spareggio: vincere per qualificarsi al Mondiale. Vincere non è l'unica opzione sul banco, ma è certamente quella che gli Azzurri cercheranno per tagliare sul nascere ogni discorso legato ai calcoli e alla fortuna. Con l'attuale differenza reti di +2, infatti, l'Italia ha un musetto davanti agli elvetici e un pareggio potrebbe bastare per la qualificazione se la differenza reti dovesse rimanere la stessa. Ma poi ci sarebbe un'ultima giornata da disputare e lì tutto potrà succedere: l'Italia affronterà l'Irlanda del Nord, la Svizzera la Bulgaria. Vincere tra un mese per non rischiare nulla, questo il letimotiv che andrà predicando il Mancio.

Il CT Yakin, nel post gara, ha già focalizzato l'obiettivo Italia: "Già la prima partita con l'Italia è stata importante. Ora l'importante è che tutti restino in forma e arrivino pronti. È una fase decisiva, non vedo l'ora della partita di Roma. Abbiamo l'atteggiamento e la tattica giusta. Abbiamo avuto una buona partenza, abbiamo messo sotto pressione la Lituania. Abbiamo dovuto avere un po' di pazienza, ma poi la prima rete ci ha tolto quel pizzico di nervosismo. Nel secondo tempo non siamo più riusciti a metterli sotto pressione ma è stata una grande serata".