Cittaceleste.it
I migliori video scelti dal nostro canale

news

Lazio, club pronto a cambiare sponsor tecnico: i nomi per il dopo Macron

Lazio-Salernitana

Lo sponsor tecnico della Lazio potrebbe cambiare a fine stagione. Addio Macron: ecco i nomi delle possibili alternative

redazionecittaceleste

Quello tra la Lazio e la Macron, azienda di abbigliamento sportivo con sede in Italia, più precisamente a Bologna, è un sodalizio che prosegue ininterrottamente da diversi anni. Ora, però, il club biancoceleste sembrerebbe pronto a cambiare brand. Stando a ciò che è stato confermato da più fonti, la fine della stagione attualmente in corso siglerà anche il termine di tale collaborazione. Tra le compagnie che potrebbero presto sostituire il marchio italiano sulla divisa dei biancocelesti ce ne sono almeno un paio in pole position: una è la Kappa, l'altra è la Mizuno.

 Luis Alberto

L'alternativa italiana

Il primo brand, ufficialmente noto come Robe di Kappa, aveva già provato a vestire i biancocelesti nell'ormai lontano 2013. Ma senza successo. Ora, perciò, l'azienda con sede a Torino sembrerebbe pronta ad affondare il colpaccio per chiudere la trattativa già ambita in tempi non sospetti. In passato la Kappa ha già vestito altri importanti club di Serie A come il Napoli, il Genoa oppure il Torino. Senza dimenticare la Roma che durante un precampionato di qualche anno fa mostrava sulla maglia un S.P.Q.R che significava "Sono Provvisorie Queste Robe".

Uno sguardo al Giappone

L'altro nome, invece, è quello del marchio giapponese noto come Mizuno. Azienda che prima d'ora non era mai stata accostata ai biancocelesti nella sua storia. Il suo nome, rivelano le stesse fonti, sembrerebbe stuzzicare particolarmente la fantasia della dirigenza capitolina alla quale non dispiacerebbe chiudere l'affare. Ciononostante, il sogno neanche troppo nascosto dei tifosi sarebbe vedere nuovamente un marchio come l'Umbro. In alternativa, un ritorno alla Puma ricorderebbe i bei vecchi tempi andati. Insomma, da qui al termine della stagione mancano ancora diverse settimane. Il club con a capo il presidente Claudio Lotito ha tutto il tempo per scegliere il nuovo marchio. Solo il miglior offerente potrà accaparrarsi questa nuova collaborazione.