Cittaceleste.it
I migliori video scelti dal nostro canale

news

FORMELLO – La ripresa con un’ora di ritardo. Per Marusic visite e differenziato

FORMELLO – La ripresa con un’ora di ritardo. Per Marusic visite e differenziato

La Lazio torna a lavorare a Formello dopo la sconfitta contro il Napoli

redazionecittaceleste

Dopo la pesante sconfitta contro il Napoli la Lazio è tornata in campo a Formello per iniziare una nuova settimana di lavoro. L’obiettivo sarà quello di resettare subito quanto accaduto nella notte del “Maradona”. Una batosta su tutti i fronti che non è piaciuta in società così come a Sarri che stamattina ha seguito da vicino i suoi nonostante di solito la seduta di ripresa venga condotta da mister Martusciello.

INIZIO IN RITARDO - L’appuntamento in campo era alle 11:30, ma la squadra si è vista sul secondo manto erboso di Formello solamente dalle 12:30. Un’ora di ritardo probabilmente dovuta anche ad un confronto tra Sarri e i suoi calciatori oltre che ad una lunga analisi video. La Lazio ciclicamente crolla e ciò non può più andar bene in ottica futura. 17 gol subiti in trasferta è un dato che pesa sui 25 totali. Peggio ha fatto solamente lo Spezia con 23. Questo senza dubbio è tra i temi sui quali Sarri non transigerà da qui in avanti vista l’attenzione che ripone sugli schemi difensivi.

DIFFERENZIATO PER MARUSIC - Intanto la seduta di oggi ha visto i biancocelesti disimpegnarsi in un lavoro atletico, prima con degli allunghi e poi con dei circuiti. Presenti tutti coloro che non hanno giocato oppure sono subentrati al "Maradona". L’allenamento è terminato con una partitella a campo ridotto tra celesti e arancioni. Non si è visto Marusic. Il terzino montenegrino stamani ha superato le visite di idoneità post Covid ed ha svolto una seduta differenziata. Rientro soft per lui dopo le due settimane di isolamento in Serbia. La speranza di Sarri è quella di averlo di nuovo a disposizione contro l’Udinese, ma il calciatore dovrà recuperare il lavoro perso. Molto più probabile considerarlo per la Sampdoria domenica. Infine ancora qualche acciacco per Pedro dopo il duro intervento di Mario Rui che lo ha costretto a lasciare il campo al 75'.