Cittaceleste.it
I migliori video scelti dal nostro canale

news

Lazio, Strakosha tra rinascita e rinnovo. Intanto l’Europa League lo attende

Strakosha e Cataldi

Le prossime settimane saranno decisive per capire il futuro di Thomas Strakosha. La Lazio rischia ancora di perderlo a parametro zero

redazionecittaceleste

La sfida che la Lazio ha giocato a Marassi contro la Sampdoria domenica scorsa, ha visto il ritorno da titolare in campionato di Thomas Strakosha. Il portiere albanese, anche se nel primo tempo è stato praticamente uno spettatore non pagante e nella ripresa ha subito un goal a gara quasi scaduta, è figurato tra i migliori in campo. L'albanese di fatto è stato una delle note liete della sfida. Anche perché l'ultima volta che l'estremo difensore nato nel 1995 difendeva i pali della Lazio dal primo minuto in Serie A risale alla giornata conclusiva dello scorso campionato. Quella che vide i biancocelesti perdere 2-0 contro il Sassuolo.

 Thomas Strakosha

La situazione

Una sfida, quella del 23 maggio scorso, che sembrava aver fatto scivolare ancor più giù nelle gerarchie il prodotto del vivaio capitolino. Tuttavia, l'incontro con i blucerchiati, sembrerebbe aver aperto nuovi spiragli tra lui e la società. Il contratto di Strakosha scadrà a fine stagione e il mercato invernale è ormai alle porte. Ciò significa che qualora non dovesse venirgli offerto il rinnovo per tempo, il ventiseienne nato in Grecia ma di passaporto albanese potrebbe firmare a zero con un nuovo club già nelle prossime settimane.

In Europa League

Se fino a poco fa il suo sembrava un profilo destinato a salutare i colori biancocelesti, ad oggi la situazioni potrebbe ribaltarsi. Giovedì intanto, come da inizio stagione, Maurizio Sarri dovrebbe affidarsi di nuovo al classe 1995 per la sfida di Europa League con il Galatasaray. La stessa, in occasione della gara d'andata, che vide l'albanese fare il suo debutto in stagione. Ad Istanbul, però, Strakosha fu particolarmente sfortunato visto che se la Lazio uscì sconfitta per 1-0 fu proprio per un suo autogoal. Ad oggi il suo errore nel torneo ancora pesa ai fini della qualificazione. Giovedì, però, potrebbe godere del proprio riscatto. Tuttavia se dovesse invece giocare Pepe Reina, significherebbe che le gerarchie sono state nuovamente invertite.