Cittaceleste.it
I migliori video scelti dal nostro canale

news

Juventus-Lazio, Giannichedda: “Infortuni e Covid rischiano di smontare Pirlo”

Anche l'ex centrocampista, sia della Lazio che della Juventus, Giuliano Giannichedda, ha voluto dire la sua sulla sfida di cartello

redazionecittaceleste

ROMA - Domani alle 15:00 si torna in campo: al via la 26^ giornata di campionato. Il match più importante del prossimo turno sarà proprio quello che si disputerà domani pomeriggio, alle 20:45, presso l'Allianz Stadium di Torino. La Juventus padrona di casa, infatti, ospiterà la Lazio a caccia del quarto posto. Alla vigilia della sfida, un doppio ex è intervenuto ai microfoni ufficiale del club capitolino. Queste sono le parole di Giuliano Giannichedda:

Tutto pronto per il big match

"La Juventus vorrà rimanere attaccata alla scia che porta allo scudetto, la Lazio invece avrà voglia di rimanere agganciata al treno che porta in Champions League. Tutte e due le squadre si portano alle spalle dei momenti non particolarmente brillanti. Hanno avuto entrambe dei problemi, ma domani mi aspetto comunque un bello scontro. La rosa dei bianconeri è abbastanza valida per far fronte a più competizioni. Tuttavia, non credo che penseranno già alla gara con il Porto. Prima si concentreranno al massimo sulla sfida ai biancocelesti. Pirloci ha messo del tempo prima di trovare la quarta. Ora, però, gli infortuni e il Covid rischiano nuovamente di mandare tutto all'aria".

Lo scacchiere biancoceleste

"Credo che Marusic potrà adattarsi nella difesa a tre. Ciononostante, l'assenza di Lazzari peserà molto. Non penso che Inzaghi opterà per il cambio di modulo. Se fossi al posto suo, punterei su quelle che sono state le certezze della Lazio. Correa non è uno che di solito segna tanti goal. Le sue sono comunque delle caratteristiche molto importanti per il modulo dei capitolini. In Europa rende meglio che in Italia, questo perché l'atteggiamento tattico è diverso. Gli lasciano più spazio e lui si può esaltare".

Lotta per non retrocedere

Alla fine della chiacchierata, l'ex centrocampista di Lazio e Juventus, ha detto la sua anche sulla zona retrocessione: "La situazione nella bassa classifica resta ancora oggi ingarbugliata. Ho visto un Cagliari in ripresa. Torino, Spezia, Fiorentina e Benevento invece secondo me non sono a rischio. Non è facile trovarsi in quella situazione per i club considerati più blasonati. Sarà una sfida avvincente fino all'ultima giornata".

Potresti esserti perso