news

Lazio, i contratti in scadenza a giugno: tanti giocatori della prima squadra

Adam Marusic

Tutti gli accordi dei biancocelesti da rivedere nel minor tempo possibile se si vorrà proseguire insieme anche in futuro

redazionecittaceleste

Con la pubblicazione del bilancio della Lazio al 30 giugno scorso, è arrivata indirettamente anche l’ufficialità dei rinnovi dei contratti di tre giocatori della rosa. È arrivata la firma del capitano biancoceleste, Ciro Immobile, che si è legato alla Lazio fino al 2026, quando avrà ormai trentasei anni. È arrivata anche quella di Francesco Acerbi, che invece ha firmato fino al 2025, quando la carta d’identità segnerà trentasette candeline. E, infine, è arrivata, ancora fino al 2025, la firma di Raul Moro. Il classe 2002 ha scelto di legarsi ai biancocelesti per altri tre anni, forte anche della fiducia di Sarri nei suoi confronti. Ma, per tre giocatori che hanno deciso di rinnovare, ce ne sono ancora molti che da gennaio rischiano di essere liberi di firmare con altri club, salutando a zero a fine giugno. 

 Reina e Strakosha

Titolari o quasi

Non mancano in questo elenco giocatori considerati da Sarri titolari a tutti gli effetti o quasi. Impossibile quindi non partire da Luiz Felipe. Il brasiliano, al centro anche di diverse voci di mercato, è fortemente tenuto in considerazione da Sarri. E, al momento, la sua situazione contrattuale rappresenta quasi un giallo: nessuna comunicazione sul rinnovo che, però, sembrava nell’aria ormai da tempo. Attenzione poi anche al fattore portiere: sia Strakosha che Reina andranno in scadenza a giugno, rischiando di lasciare la Lazio senza un estremo difensore. Non mancano poi i dubbi sul futuro di Leiva, così come su quello di Marusic e Patric. Tutti giocatori su cui Sarri punta ma che andranno in scadenza tra pochi mesi.

Esuberi più uno

In scadenza a giugno poi anche due giocatori che ormai non fanno più parte da tempo dei piani tecnici della Lazio. Cristiano Lombardi e JordanLukaku, che continuano a vivere da separati in casa a Formello, saranno liberi di scegliere la propria strada tra pochi mesi. Così come, allo stato attuale, potrà fare Adamonis. Il terzo portiere biancoceleste non è propriamente un esubero ma nemmeno un giocatore su cui la Lazio sembra puntare in modo particolare. Piccolo chiarimento, infine, per quanto riguarda Zaccagni: secondo Transfermarkt il contratto del giocatore scadrà nel 2021 ma, in realtà, per ragioni legate all’accordo tra Lazio e Verona. Zaccagni infatti è al momento in biancoceleste in prestito con obbligo di riscatto: dal prossimo giugno, il suo contatto con la Lazio sarà a tutti gli effetti fino al 2025.