Lazio, ecco quanto starà fuori Radu: intanto si scalda Musacchio

Mister Inzaghi perde due titolari in difesa nel momento più delicato della stagione, c’è un piano per recuperare il romeno il prima possibile

di redazionecittaceleste

ROMA – La Lazio a distanza di un mese l’uno dall’altro, perde due titolari della propria difesa. Proprio quando alle porte c’è la super sfida di Champions con il Bayern Monaco. Dopo Luiz Felipe anche Radu ha dovuto dare forfait e operarsi, per provare a tornare in tempo per il finale di stagione.“Nella mattinata odierna (ieri ndr) il calciatore Stefan Radu è stato sottoposto ad intervento chirurgico per ernia inguinale. L’intervento, eseguito dal Prof. Paolo Barillari e dalla sua equipe, è perfettamente riuscito. L’atleta verrà sottoposto nelle prossime ore a monitoraggio clinico per quantificare i tempi per la ripresa dell’attività”. Questo il comunicato del club capitolino in merito all’operazione del difensore romeno.

Il piano di Inzaghi

E’ ipotizzabile un mese di stop. Gabbiadini per un intervento del genere è rimasto fuori 60 giorni, ma l’ernia del calciatore blucerchiato era sensibilmente più grande di quella del laziale. Con le dovute terapie di recupero, mister Inzaghi spera di poter avere a disposizione Radu per il 17 marzo, data del match di ritorno con i Bavaresi. Facendo un rapido resoconto, il numero 26 biancoceleste salerà sicuramente la gara di sabato con la Samp (20 febbraio), l’andata degli ottavi di Champions (23 febbraio), la trasferta di Bologna (27 febbraio), il match casalingo con il Torino (2 marzo) e lo scontro al vertice con la Vecchia Signora (6 marzo). Qualche speranza per la gara contro il Crotone (12 marzo) che potrebbe essere utilizzata per saggiare il campo in vista del Bayern. Il tecnico della Lazio si trova in piena emergenza in difesa, considerando anche la squalifica di Hoedt. Il terzetto difensivo, per forza di cose, dovrà essere composto da Patric, Musacchio e Acerbi, con il jolly Parolo pronto a sostituire uno dei tre a partita in corso.

E Armini? Inzaghi non lo vede proprio, neppure nelle situazioni di emergenza estrema. Ieri il giovane difensore biancoceleste ha giocato con la Primavera, anche per ritrovare il ritmo dopo un infortunio.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy