Lazio, può tornare titolare Lulic un anno dopo. E Musacchio…

Riflettori puntati a sinistra col ritorno dal primo minuto del capitano in vista del Bayern Monaco. Musacchio ora non è più solo il sostituto di Luiz Felipe ma anche di Radu operato

di redazionecittaceleste
Senad Lulic, capitano della Lazio

ROMA – Può tornare dal primo minuto oltre un anno dopo. Ve l’avevamo anticipato insieme alla squalifica di Lazzari per blasfemia per un turno, Lulic è in netto vantaggio su Fares per la sfida di sabato pomeriggio. Si era evinto dagli allenamenti delle ultime settimane con il bosniaco alternato sempre con Marusic sulla sinistra molto più del nuovo acquisto franco-algerino. Oggi arrivano ulteriori conferme dalle ultime prove sul campo. Senad s’era fermato ed era rimasto a riposo martedì pomeriggio, ma non c’è nessun nuovo incidente di percorso. Il capitano continua gestire la sua caviglia, ma vuole fare il rodaggio vero con la Samp prima del Bayern Monaco. E’ sempre stato il doppio confronto di Champions l’obiettivo del suo ritorno e ora non è più un miraggio.

Senad Lulic in allenamento a Formello
Senad Lulic in allenamento a Formello

ASSENZA

L0 avevamo lasciato titolare l’ultima volta a Verona lo scorso 5 febbraio. Da allora Lulic ha iniziato un vero e proprio calvario. Le infiltrazioni, l’infezione alla caviglia avevano rischiato di compromettere definitivamente la sua carriera anzitempo, ma Senad non si è mai arreso, anche quando è sembrato più in preda allo sconforto. L’eroe del 26 maggio si è sottoposto a un intervento dietro l’altro, ma alla fine ha vinto. Può chiudere con dolci ricordi (l’esordio in Champions) la sua avventura stupenda alla Lazio. Già, perché difficilmente oltre giugno proseguirà il suo rapporto, anche se Lotito e Lulic si sono comunque dati appuntamento a fine stagione per decidere al meglio il futuro.

Notizie Lazio: Mateo Musacchio
Notizie Lazio: Mateo Musacchio

ESPERIMENTO

Non è ancora al top, va sempre gestito, ma Senad vuole rappresentare un valore aggiunto. Se dovesse riprendere il ritmo, con la sua esperienza e la sua grinta potrebbe diventare fondamentale anche contro la corazzata Bayern Monaco. Inzaghi prova a riabbracciarlo davvero, dopo avergli dato il bentornato in lista e in panchina al derby come primo assaggio. Adesso Lulic deve aiutarlo nell’emergenza di un reparto sempre più falcidiato. C’è preoccupazione a sinistra dove giostrerà per la prima volta Musacchio, in assenza di Radu questa mattina operato. E’ un esperimento anche per il proseguo del campionato dal momento che Radu dovrà osservare un mese di stop dopo l’intervento per l’ernia inguinale. L’ex milanista spera di convincere tutto lo staff tecnico, ancora scettico sulla sua condizione per essere davvero d’aiuto.+

Cittaceleste.it

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy