Lazio, Escalante: “Contro il Cagliari il mio esordio in biancoceleste. Felice di essere in una grande squadra”

Le parole di Gonzalo Escalante ai microfoni ufficiali della Lazio in vista della sfida in programma domani sera contro il Cagliari

di redazionecittaceleste

ROMA – I canali ufficiali della Lazio, in vista della sfida di domani contro il Cagliari, hanno fatto quattro chiacchiere con Gonzalo Escalante. Il centrocampista argentino è arrivato nella Capitale proprio in concomitanza di questa stagione. Anche se il club biancoceleste gli aveva messo gli occhi addosso a partire dal gennaio del 2020, il suo trasferimento ufficiale non è arrivato prima di qualche mese. Il club si è accaparrato il suo tesserino prelevando, a paramento zero, dall’Eibar. Club nel quale era vice capitano. Nonostante la tanta esperienza maturata in Spagna, Escalante sta facendo i conti con la diversa realtà italiana. Tuttavia, quando è stato chiamato in causa da mister Simone Inzaghi, l’argentino ha risposto spesso e volentieri presente. I sardi, poi, sono proprio la compagine contro la quale ha fatto il suo esordio in biancoceleste: era la prima sfida stagionale della Lazio. Ecco le parole che il centrocampista classe 1993 ha rilasciato nel match program:

Notizie Lazio: Gonzalo Escalante

“Non dimenticherò mai quel giorno a Cagliari. Fu la mia prima partita con la maglia della Lazio, era un sogno per me far parte di una così grande squadra. Non mi aspettavo nemmeno di avere a disposizione così tanto spazio. Ho sempre avuto fiducia nei miei mezzi, sapevo che sarei stato capace di fare bene. Ora sono pronto per giocare quando il mister mi chiama in causa. Sono molto felice di essere qui e di indossare questa maglia. In Serie A tutte le partite sono difficili, compresa questa contro i rossoblù. Il Cagliari ha tanto giocatori importanti che possono fare la differenza. Dovremo preparare la partita con la solita fiducia e con voglia di continuare a fare bene. Stiamo attraversando un buon momento. Se giocheremo da Lazio vinceremo. Argentina? La convocazione in nazionale è sempre stato un mio sogno. Cerco di dare sempre il massimo per essere chiamato nell’Albiceleste”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy