Cittaceleste.it
I migliori video scelti dal nostro canale

news

Lazio, Galderisi: “Immobile? Semplicemente spaventoso”

Ciro Immobile

Anche l'ex centravanti Giuseppe Galderisi ha speso delle belle parole nei confronti del miglior bomber della Lazio

redazionecittaceleste

L'ex attaccante Giuseppe Galderisi, con un passato anche nella Lazio, è da poco intervenuto come opinionista ai microfoni di Radiosei dove ha detto la sua sui capitolini e su Ciro Immobile. Il capitano e bomber del club, in occasione della sfida con il Marsiglia, ha raggiunto quota 160 reti in biancoceleste. Diventando così il miglior marcatore di tutte le ere in casa Lazio:

 Ciro Immobile

Immobile il miglior bomber

"A me Immobile piace molto: è generoso, gioca per la squadra, attacca la profondità e si sa muovere bene. Sono felicissimo per lui, se lo merita. Con Sarri, poi, non può che migliorare ancora. In questo nuovo schema deve coprire meglio gli spazi. Un calciatore semplicemente spaventoso. Ha dei grandi atteggiamenti e si è sempre mostrato umile, sia con il club che in Nazionale. Lui c'è sempre, quando deve dare il suo contributo non si tira indietro mai. Attraverso gli insegnamenti del mister potrà migliorare ancora. Può crescere e diventare ancora più forte. Mi aspetto una grande stagione con Pedro da una parte, Felipe Anderson dall'altra e con tutta quella qualità nel mezzo. Ci sarà da divertirsi ma siamo già a buon punto".

Lazio, ora serve continuità

"Non ho mai capito o preso troppo in considerazione le critiche nei suoi confronti. Sono stato attaccante anche io e ora faccio l'allenatore. Uno come Ciro non può ricevere certe critiche. Ovviamente il goal può mancare mi ci sono state delle esagerazioni. Immobile c'è sempre, nel bene o nel male. Ora serve continuità. Ho la sensazione che questa Lazio stia cominciando a giocare in una certa maniera: Luis Alberto e Milinkovic vicino a Cataldi può essere la chiave. In Europa, invece, si è visto più volte Basic. Insomma, si sta cercando di studiare al meglio il tipo di giocatori che si hanno a disposizione. Manca forse un po' il palleggio e la padronanza che ha sempre contraddistinto i club di Sarri".