Cittaceleste.it
I migliori video scelti dal nostro canale

news

Lazio, la premiazione di Immobile: oggi la Scarpa d’Oro

Ciro Immobile

Oggi pomeriggio a Ciro Immobile verrà finalmente consegnata la tanto attesa Scarpa d'Oro: ecco che cerimonia spetta al bomber della Lazio

redazionecittaceleste

ROMA - Nelle prossime ore, a Ciro Immobile verrà finalmente consegnata la tanto attesa Scarpa D'Oro. Titolo vinto dal calciatore della Lazio al termine della scorsa stagione. King Ciro, oltre ad aver aiutato la Lazio a toccare le vette più alte del campionato, è riuscito a laurearsi come il miglior marcatore di tutta Europa. Dopo mesi in cui ha pazientemente aspettato, il tanto atteso giorno è finalmente alle porte. Se il riconoscimento gli è stato consegnato con un anno di ritardo, o quasi, la colpa è soprattutto dell'emergenza coronavirus che ha messo in ginocchio il mondo intero. Tuttavia, oggi alle 12:00 sarà la sindaca di Roma in persona, Virginia Raggi, ad insignirlo del premio. Il bomber biancoceleste è atteso prima di pranzo presso la sala Giulio Cesare situata situata all'interno del Campidoglio.

La cerimonia

Purtroppo l'attaccante partenopeo non potrà vivere una cerimonia in grande stile come hanno potuto fare alcuni suoi colleghi fino a qualche anno fa. Lionel Messi, ad esempio, fu l'ultimo a poter festeggiare tale titolo prima dello scoppio della pandemia. Per l'occasione, la città di Barcellona si vestì a festa per celebrare il suo miglior calciatore. Nonostante il tutto sarà perciò ridotto, al bomber capitolino rimane la soddisfazione di aver battuto alcuni mostri sacri del calcio. Oltre all'attaccante argentino, Ciro Immobile è riuscito a finire davanti a calciatori super blasonati come Robert Lewandowski o Cristiano Ronaldo:

  • Ciro Immobile - 36 goal - 72 punti.
  • Robert Lewandowski - 34 goal - 68 punti.
  • Cristiano Ronaldo - 31 goal - 62 punti.
  • Timo Werner - 28 goal - 56 punti.
  • Erling Haaland - 29 goal - 50 punti.
  • Lionel Messi - 25 goal - 50 punti.
  • Jean-Pierre Nsame - 32 goal - 48 punti.
  • Romelu Lukaku - 23 goal - 46 punti.
  • Jamie Vardy - 23 goal - 46 punti.
  • Shon Weissman - 30 goal - 45 punti.
  • I criteri

    Il motivo per cui alcuni calciatori hanno meno punti di altri nonostante abbiano segnato più reti, è dovuto al campionato nel quale si è giocato. Ad esempio il talento norvegese del Borussia Dortmund, Erling Haaland, è arrivato sotto a Timo Werner perché la prima parte di stagione ha giocato con la maglia del Salisburgo, nel campionato austriaco. Questo gli ha permesso di totalizzare 1,5 punti per ogni goal segnato, anziché i classici 2 dei campionato più competitivi.

    Potresti esserti perso