Cittaceleste.it
I migliori video scelti dal nostro canale

news

Lazio, la testa di Milinkovic è una sentenza: il dato sulle reti del Sergente

Milinkovic

Quando il serbo segna di testa i biancocelesti possono sorridere. E, su cinquanta reti, diciotto sono quelle arrivate con un’incornata 

redazionecittaceleste

Tra i protagonisti di questo avvio di campionato in casa Lazio c’è sicuramente Sergej Milinkovic-Savic. L’avvicendamento in panchina ha portato il Sergente a cambiare leggermente il suo modo di giocare, ma quello che non è cambiato è il peso specifico del serbo in mezzo al campo. Tre goal, tutti di testa, e due assist fin qui per Milinkovic in nove presenze in Serie A questa stagione. Reti che hanno permesso al serbo di portarsi a una sola distanza da Pavel Nedved fermo a quota 51 reti in vetta alla classifica di centrocampista più prolifico con la maglia della Lazio. Il Sergente, allora, punterà ovviamente a superare il ceco il prima possibile. Ma, intanto, spunta un’altra statistica incredibile riguardo le reti di Milinkovic.

 Milinkovic

I goal di testa

Sono tre finora le reti messe a segno in campionato dal centrocampista serbo, tutte di testa. Guardando ai 50 goal realizzati con la maglia della Lazio, 18 sono quelli arrivati di testa. Di questi, 14 in Serie A, 3 in Europa League e uno in finale di Coppa Italia. Numeri che già di per sé potrebbero dare un’idea della pericolosità aerea di Milinkovic. Ma il pericolo per gli avversari è confermato anche dalle statistiche. Nelle 18 partite in cui il Sergente è entrato tra i marcatori segnando di testa, infatti, la Lazio non ha mai perso. Sono state addirittura 15 le vittorie, a cui vanno sommati 3 pareggi.

Non finisce qui

Analizzando ulteriormente i dati, emerge che tutte e tre le partite finite in partita si sono concluse sul risultato di 1-1. Mentre sono solo 3 le vittorie della Lazio con goal di testa di Milinkovic arrivate con un solo goal di scarto. Nelle altre 12 occasioni, infatti, i biancocelesti hanno sempre vinto con almeno due reti di vantaggio sugli avversari. Solo statistiche, è vero. Che però possono far ben sperare la Lazio anche per il futuro: Milinkovic di testa è spesso una sentenza.