Lazio, Milinkovic: “Ora siamo dove ci compete. In campo il leader…”

Le parole del Sergente nel post partita con il Cagliari

di redazionecittaceleste

ROMA – Anche contro il Cagliari è stato fra i migliori in campo, Sergej Milinkovic non è solo un concentrato di classe e strapotere fisico, ultimamente ha trovato anche una continuità impressionante. Il Sergente è intervenuto ai microfoni di Lazio Style Channel nel post partita di ieri sera: “Abbiamo vinto, era ciò che volevamo. Siamo riusciti a rosicchiare dei punti alle altre squadre in classifica. Sapevamo che non sarebbe stata facile, ma l’abbiamo preparata bene. Le sei vittorie consecutive ci danno grande fiducia per il prosieguo del torneo, ci mancava una striscia del genere. Siamo nella zona di classifica che ci compete. Adesso dobbiamo concentrarci sulle prossime sfide, a partire da quella con i nerazzurri”.

Fra le soprese positive della stagione c’è sicuramente Adam Marusic, il calciatore più utilizzato da Inzaghi dopo Acerbi in questa stagione. Ecco cosa ha detto Sergej sull’amico: “E’ stato bravo a cambiare tutto. Ha lavorato tanto e cambiato la sua preparazione per giocare a sinistra. Si è concentrato e ha ottenuto i risultati che voleva. Sono felice per lui”.

Milinkovic poi torna su se stesso: “Sono arrivato qui che ero un bambino, sono cresciuto e sono diventato un uomo. Mi sento importante ora. In campo ci sono tanti leader, ognuno offre ciò che ha. Siamo una famiglia e insieme diamo il massimo. Non mi aspettavo il premio per mvp di gennaio, ma sono contento che sia arrivato. Grande merito va alla squadra che sta giocando molto. Mi auguro che nei prossimi mesi questo premio venga dato ad un altro mio compagno. Metterò il trofeo in casa, così quando appena alzato lo guarderò mi darà una carica in più”.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy