news

Lazio, tempo di bilanci: il minutaggio concesso da Sarri ai suoi giocatori

Maurizio Sarri a Formello

Tra fedelissimi e assenti a sorpresa, la classifica dei giocatori più presenti in campo con il nuovo allenatore biancoceleste

redazionecittaceleste

Con la seconda sosta per le nazionali della stagione entrata - tristemente, per l’Italia - nel vivo, per i club di Serie A si apre il tempo dei bilanci. In casa Lazio non mancano le situazioni ancora da registrare, con la squadra che ha alternato prestazioni convincenti ad altre da incubo come nell’ultima gara contro il Bologna. Ma, intanto, è possibile già tracciare un primo bilancio almeno per quanto riguarda quelle che sono state le scelte di Sarri in merito ai giocatori mandati in campo.

 Francesco Acerbi

Stakanovisti

Il calciatore più utilizzato dal tecnico nato a Napoli ma toscano d’adozione è, almeno per ora, Francesco Acerbi. Uno degli stakanovisti per eccellenza in casa Lazio, infatti, è al momento a quota 796’ in campo ma dovrà fermarsi almeno per le prossime due partite. Al secondo posto, e in odore di sorpasso, c’è Elseid Hysaj, fermo a quota 778’. Completa il podio Felipe Anderson, fermo a 749’ in campo. Quarto posto a pari merito per Reina e Luiz Felipe: portiere e difensore sono infatti appaiati a 630’. A quota 619’ c’è poi Luis Alberto, mentre Immobile è fermo a 613’. Sono 602 i minuti per Pedro, mentre 592 quelli per Leiva. Completano la classifica di chi ha giocato almeno metà del totale dei minuti a disposizione Milinkovic, a quota 561’, e Lazzari, fermo a 439’.

Gli altri giocatori

La classifica prosegue con l’altro terzino destro, Adam Marusic, che si ferma a 403’ in campo. Molto staccato poi Danilo Cataldi, con 229’, seguito da Akpa-Akpro a quota 225’. Seguono Muriqi a 198’, Patric a 190’, Strakosha a 180’ e Basic a 163’. Zaccagni, fermato dall’infortunio, è a quota 141’, con Raul Moro alle sue spalle fermo a 118’. Tra i meno utilizzati, poi, André Anderson, che ha giocato 20’ alla prima di campionato. Ma anche Romero fermo a 9’ ed Escalante fermo a 8’. Mai utilizzati infine il terzo portiere Adamonis e - un po’ a sorpresa - il recordman di presenze in biancoceleste Stefan Radu.