Cittaceleste.it
I migliori video scelti dal nostro canale

news

Lazio news – Fares, segnali di risveglio: può spuntarla su Lulic. Un nuovo inizio per l’algerino?

Mohamed Fares

Dopo Juventus-Lazio arrivano nuove indicazioni sullo stato di forma dei vari calciatori biancocelesti, che stanno attraversando maggiormente un momento negativo

redazionecittaceleste

Dopo Juventus-Lazio arrivano nuove indicazioni sullo stato di forma dei vari calciatori biancocelesti, che stanno attraversando la maggior parte un momento negativo. Come riportano anche le pagelle dei quotidiani sportivi dopo la gara di Torino, gli unici a dare segnali incoraggianti sono Correa, Marusic, Acerbi e la sorpresa Fares. Già, proprio il terzino algerino tanto criticato e fuori forma. Non giocava da quasi un girone più di 45', sabato ha raddoppiato giocandone 90', tutti di buona qualità. Certo non parliamo di una prestazione trascendentale, ma sufficiente. E' già tanto contando la sua stagione e soprattutto la mediocrità da cui era circondato sabato sera. Ha tra l'altro sfiorato per due volte anche il gol, con tiri per nulla banali e scontati dalla distanza. Ancora presto per dire se si è sulla buona strada, ma i segnali sono incoraggianti. Adesso non basta che concedergli ulteriore spazio nelle prossime partite, magari già contro il Crotone, aiutato anche dal KO di Lazzari che ne avrà ancora un po'. Anche perché il suo dirimpettaio di sabato, Lulic, dimostra di essere ancora nettamente indietro di condizione e non al meglio. Tra i due, sembra dare più garanzie Fares.

 Problemi difensivi per la Lazio

Gli altri

Se per Fares abbiamo detto, ci sono altri singoli di cui parlare. A partire da Marusic, prezioso anche da terzo di difesa. Ma è uno spreco averlo in quella posizione lì e non sganciarlo da terzino, il suo vero ruolo. Anche perché in panchina c'è Musacchio, che Inzaghi sembra non considerare. Un vero peccato, contando quest'emergenza e le prestazioni non eccelse (per usare un eufemismo) di Hoedt e Patric. I prossimi impegni diranno la verità. Sul reparto offensivo, al di là della forma scadente di Immobile, anche Luis Alberto e Milinkovic brillano a corrente alterna. Correa sembra essere diventato il bomber dei big-match, e le alternative continuano a non convincere. Vedi Escalante, decisivo...per la Juventus nel momento del suo ingresso, con l'errore che ha condotto al contropiede vincente del 2-1 bianconero.

Potresti esserti perso