Cittaceleste.it
I migliori video scelti dal nostro canale

news

Lazio, gli ottavi per pensare al campionato con un occhio alla Coppa Italia

Lazio

Vincere giovedì sera per archiviare momentaneamente l'Europa League e concentrarsi sulla Serie A e sulla terza competizione della stagione

redazionecittaceleste

Lo scenario che si sta delineando in Champions League è soltanto una delle giuste ragioni per puntare al primato nel girone in casa Lazio. Arrivare primi, infatti, significherebbe per i ragazzi di Sarri risparmiarsi due partite potenzialmente molto complicate a febbraio, tornando in campo in Europa soltanto a marzo. Per riuscirci, allora, i biancocelesti dovranno battere il Galatasaray giovedì, a prescindere dal risultato finale: basteranno i tre punti. Così facendo, Sarri potrebbe quindi farsi un regalo di Natale in anticipo e potrebbe concentrarsi esclusivamente sul campionato, o quasi, per diversi mesi. 

 Coppa Italia

Il girone di andata si concluderà prima della sosta natalizia con le sfide, nell’ordine, contro Sassuolo, Genoa e Venezia. Il campionato riprenderà il 6 gennaio, ancora contro l’Empoli come all’andata. Poi, novità stagionale, il calendario seguirà un ordine diverso rispetto a quello del girone di andata. E dal 6 gennaio al 10 marzo, data in cui si giocherà l’andata degli ottavi di Europa League, la Lazio sarà alle prese con diversi scontri delicati. Dopo l’Empoli, infatti, arriveranno nell’ordine, Inter, Salernitana, Atalanta, Fiorentina, Bologna, Udinese, Napoli e Cagliari. Risparmiarsi le due partite europee, quindi, potrebbe fare la differenza e permettere a Sarri di gestire le forze. Anche perché, a gennaio, inizierà anche la terza competizione della stagione. 

Tra il12 e il 19 gennaio, infatti, la Lazio scenderà in campo negli ottavi di finale di Coppa Italia. L’avversario sarà una tra Udinese e Crotone, che si sfideranno nella gara prevista per il 14 dicembre alle ore 18:00. In caso di successo, poi, i biancocelesti scenderebbero in campo di nuovo il 9 febbraio per i quarti di finale, contro una tra Milan, Genoa e Salernitana. Prima di tornare in campo in Europa infine, e in caso di ulteriore passaggio del turno, andrebbe in scena anche la semifinale di andata, prevista per il 2 marzo. Insomma, passare il girone di Europa League al primo posto potrebbe fare tutta la differenza del mondo.