Lazio, Riedle: “Tre anni spettacolari a Roma. Ecco come si batte il Bayern”

L’ex attaccante biancoceleste svela la ricetta per mettere in difficoltà la corazzata bavarese

di redazionecittaceleste
Riedle e la ricetta per battere il Bayern

ROMA – Alla vigilia della super sfida fra Lazio e Bayern Monaco, valida per gli ottavi di Champions League, è intervenuto ai microfoni di Radiosei l’ex attaccante biancoceleste Karl Heinze Riedle: “Il Bayern non è imbattibile, poi ora con le tante assenze stanno avendo una piccola crisi. La Lazio sta disputando un ottimo campionato, è in zona Champions. Secondo me ha delle chance di vincere. Il Bayern ha perso a Francoforte,  se hai fiducia e coraggio puoi farcela. Bisogna aggredirli alti, se li fai giocare le cose si complicano. La Lazio non deve essere timida e deve giocare come contro il Borussia Dortmund, che è rimasto sorpresa dalla forza dei capitolini”.

Il giudizio sui campioni delle due squadre

“Immobile ha faticato qui in Germania. In quel momento al Borussia c’erano tanti problemi e nonostante lui sia fortissimo, non è andata bene. Anche Correa è un ottimo calciatore. La difesa del Bayern è perforabile, ma davanti sono micidiali, soprattutto con Lewandowski. Neuer è il portiere più forte del mondo ma non è stato al 100%, soprattutto nell’ultima partita con l’Eintracht. Tolisso è infortunato e anche lui era importante. Dipende dalla giornata ma il Bayern è sempre forte,  sono abituati ad essere pronti quando conta. Milinkovic è fortissimo, il rientro di Lulic è importante. Mi piacciono molto anche Luis Alberto e Leiva“.

Il ricordo dei trascorsi biancocelesti

“Io non sono un tedesco freddo. I miei tre anni alla Lazio sono stati spettacolari. In quegli anni tutti i grandi campioni erano in Italia. Roma è una città bellissima, che mi ha dato molto. Mi sentivo amato dai tifosi biancocelesti. Torno spesso in Italia per le vacanze, mi divido fra Roma e la Sardegna. Mi sento mezzo italiano e mezzo tedesco”

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy