Lazio-Sampdoria, Augello: “Che ricordi la sfida d’andata. Io in biancoceleste? Vi dico quello che so”

Il difensore della Sampdoria Tommaso Augello, ha già messo nel mirino la sfida contro la Lazio in programma sabato prossimo

di redazionecittaceleste

ROMA – Sabato prossimo, alle 15:00, la Lazio ospiterà la Sampdoria con la voglia di vendicare quanto successo all’andata. In occasione della prima sfida stagionale, i tre punti in ballo finirono nelle casse dei blucerchiati che si imposero, con il risultato finale, di 3-0. Uno dei grandi protagonisti della stagione della Samp, ma soprattutto della sfida d’andata, fu Tommaso Augello. Il difensore esterno sinistro, nella gara precedente riuscì a trovare il suo primo goal in Serie A. Nei mesi successivi, il suo nome fu persino accostato a quello dei biancocelesti come vice Senad Lulic. Il tesserato della Sampdoria, ai microfoni de La Repubblica, ha detto la sua sui due incontri e sul possibile passaggio dal capoluogo ligure alla Capitale:

Notizie Lazio: biglietti in vendita

“Bellissimi ricordi della sfida contro la Lazio, credo che sia stata la mia miglior partita con la maglia della Sampdoria. Vincere 3-0 contro di loro è stato gratificante, non lo dimenticherò. Quella di sabato sarà un’altra storia. Il mio goal? Prima del calcio d’angolo ero vicino a Jankto e gli chiesi di spostarsi di più verso destra. La palla arrivò ed io ero lì. La colpii bene, di collo esterno, la conclusione fu imprendibile. Quagliarella? Ci tenevo a confezionare un assist al capitano. Ricorderò sempre quel momento. Tuttavia, la prossima sarà una partita diversa. A Genova avevano tante assenze. Ora sembrano più forti, li aspetto in campo con la migliore formazione possibile.

SULL’INTERESSE DELLA LAZIO – “Non so nulla e non penso che sia vero. Rispetto alle aspettative di inizio campionato, la posizione in classifica della Sampdori è ottima. Naturalmente non vorremo accontentarci. Guardiamo alle squadre che sono sopra di noi con la voglia di migliorare. Dopo lo scorso campionato, ora siamo più sereni quando scendiamo in campo. Mi sento importante all’interno degli schemi di mister Ranieri. Mi ha dato fiducia e ne sono felice. Consapevole di dover migliorare ancora. Come nell’utilizzo del piede destro. Ci sto lavorando”.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy