Cittaceleste.it
I migliori video scelti dal nostro canale

news

Lazio, Sannibale: “Che ricordi il Marsiglia in Intertoto”

Lazio-Marsiglia

I ricordi del prodotto del vivaio biancoceleste, Simone Sannibile, in occasione del prossimo incontro della Lazio in Europa League

redazionecittaceleste

L'ex difensore Simone Sannibale, è intervenuto ai canali ufficiali della Lazio dove ha detto la sua in vista dell'incontro di Europa League che vedrà i capitolini affrontare il Marsiglia. Nonostante la sua parentesi biancoceleste in prima squadra fu breve, l'ex centrale ebbe modo di sfidare i transalpini in Intertoto molti anni fa. Ecco il suo racconto: "Ho ricordi bellissimi della sfida contro il Marsiglia in Intertoto giocata nel 2005. Peccato che il ritorno non andò altrettanto bene. Scendere in campo fu un'emozione unica. Se ci penso mi vengono ancora i brividi. Di quella sfida ricordo che dovetti giocare titolare in casa ma durante il riscaldamento mi vennero dei crampi. Probabilmente per la tensione. Perciò mi scaldai più che altro mentalmente. Mister Rossi mi disse di godermi il momento. I compagni mi aiutarono molto. L'emozione è durata i primi cinque minuti, poi mi sono sciolto e divertito. In quella rosa c'erano giocatori come Di Canio, lui aveva sempre delle belle parole nei confronti dei giovani. In ritiro il mio compagno di camera era Firmani. Era romano e mi raccontava tante storie sulla Lazio. L'Intertoto per noi era molto importante, anche perché era la prima Lazio di Lotito".

 Lazio-Marsiglia

Sulla Lazio di Sarri

"Sabato ero allo stadio con mio figlio. Posso dire che questa stagione servirà alla Lazio per aprire un ciclo nuovo con Sarri alla guida. Credo che fosse il miglior tecnico sul quale puntare. Contro i nerazzurri la squadra mi è piaciuta. L'ho vista organizzata e con una grande reazione nella ripresa. Milinkovic è stato uno dei migliori, merita i palcoscenici più importanti che ci siano. Bene anche Felipe Anderson, è uno dei simboli di questo nuovo percorso. Fa la cosa giusta al momento giusto. Acerbi e Luiz Felipe saranno due grandi assenze contro il Verona. Ciononostante, chi giocherà al loro posto farà altrettanto bene. Mi sono allenato insieme a Radu per due anni prima di andare in prestito. Già all'epoca era molto professionale".

Un particolare aneddoto

"Ricordo che nella tournée giapponese organizzavamo dei tornei alla Playstation. Ci pensarono Sereni e Dabo ad allestire il tutto. Vinsi io il torneo e divenni il preferito dell'ex portiere".