news

Lazio, Sport e Salute programma un intervento sul terreno dell’Olimpico

Stadio Olimpico

La società che si occupa della gestione dell'impianto sfrutterà la pausa del campionato per sistemare il manto erboso dello stadio

redazionecittaceleste

Ne aveva già parlato Maurizio Sarri a fine agosto, ma il suo appello era rimasto di fatto inascoltato. Era il 27 agosto, giorno della vigilia di Lazio-Spezia, secondo match di campionato e primo tra le mura amiche con il ritorno dei tifosi allo stadio. L’allenatore dei biancocelesti, intervenuto nella consueta conferenza stampa di presentazione del match, aveva parlato così dello stadioOlimpico. “Ho visto una parte della partita di ieri della Roma, il campo secondo me era indegno”. I giallorossi, infatti, erano scesi in campo la sera precedente nel match di Conference League contro il Trabzonspor, evidenziando le pessime condizioni dello stadio.

 Sarri esulta

La risposta di Sport e Salute

Poche ore dopo, era arrivata puntuale la risposta di Sport e Salute, società che si occupa della gestione dell’impianto: “tutti hanno potuto verificare le attuali buone condizioni del manto erboso che soddisfano in pieno i requisiti del Pitch Quality Program Uefa, ovvero i parametri tecnici, sportivi e agronomici ufficiali sulle condizioni dei terreni di gioco. Lo stadio Olimpico e il campo sono stati riconsegnati dall’Uefa dopo i campionati Europei, durante i quali l’Olimpico è stato giudicato uno dei terreni migliori, l’11 luglio.”

Le novità

Dopo l’ennesima polemica, questa volta arrivata dall’altra sponda del Tevere, la società Sport e Salute ha deciso di intervenire sul manto erboso. Dopo gli Europei, infatti, il campo aveva già ricevuto i trattamenti necessari ma il risultato era stato tutt’altro che soddisfacente. Il terreno lodato dalla UEFA durante la competizione continentale era diventato ormai soltanto un lontano ricordo. Da qui la decisione di un nuovo intervento, sfruttando le due settimane di pausa. Sport e Salute, come riporta calciomercato.com, si occuperà quindi di risolvere tutte le problematiche evidenziate, lavorando anche a stretto contatto con i due club per cercare di accontentarne le esigenze. Sperando che l'Olimpico possa finalmente tornare a mettere in mostra un terreno all'altezza delle aspettative.