news

Campidoglio, è il giorno di Immobile: consegnata la Scarpa d’Oro. Lotito: “Ciro rappresenta Roma”

Ciro Immobile riceve la Scarpa d'Oro: finalmente, verrebbe da dire. L'attaccante laziale è stato grandissimo protagonista nel 2019/20

redazionecittaceleste

ROMA - Ci siamo. Dopo una lunghissima attesa Ciro Immobile riceverà la Scarpa d'Oro. I numeri della scorsa stagione parlano da soli. Con la bellezza di 36 gol l'attaccante della Lazio ha raggiunto il record di sempre in Serie A a pari merito con Higuain, e ha lasciato le briciole a due mostri sacri come Cristiano Ronaldo e Lewandowski. Non ci fosse stato il Covid il bomber di Torre Annunziata avrebbe ricevuto il trofeo allo stadio Olimpico in concomitanza del caloroso abbraccio dei tifosi.

Un vero peccato non poter festeggiare così, come affermato anche da uno degli agenti del calciatore, Marco Sommella, ai microfoni di Tmw: "Peccato però che non potrà festeggiarlo con il pubblico. Magari davanti ad 80 mila spettatori. A Ciro dispiace questa situazione, lui è un calciatore della gente. Speriamo ci sarà presto modo di farlo". Il caso però ha impedito ciò, e la Lazio ha deciso di omaggiare il suo attaccante principe con una cerimonia nel cuore di Roma, esattamente al Campidoglio, nella sala Giulio Cesare. Immobile riceverà l'ambito trofeo dal presidente Lotito e dalla sindaca Virginia Raggi.

 Tutto pronto nella sala Giulio Cesare al Campidoglio

14.00 - Finalmente viene consegnata la Scarpa d'Oro a Ciro Immobile. A seguire breve discorso dell'attaccante su cui la cerimonia si conclude.

13.40 - Arrivano le dichiarazioni del Presidente Lotito. "E' un onore essere qui per testimoniare questo evento storico, un motivo di grande vanto per tutta la città. Io parlo del Ciro da parte del lato umano, che ha portato visibilità, credibilità e gioia nelle tante case dei tifosi biancocelesti. Immobile è entrato nella mente e nel cuore della gente, come un padre per i più piccoli, un figlio per i più anziani o un compagno di giochi. Ciro riesce sempre ad emozionare, con il suo fare molto umile. Raggiunge sempre i risultati sul campo. Lui è rimasto uno di noi, uno del popolo, la famiglia gli ha trasmesso valori veri e non è mai cambiato. Ha commosso anche il Papa, resta nel cuore di tutti. Avrebbe meritato una celebrazione diversa ma la pandemia non l'ha reso possibile e allora ho deciso di farlo qui perché Ciro rappresenta Roma. Sono tanti anni che questa città non ha potuto fregiarsi di un simbolo del genere. E' l'ambasciatore di questa società dentro e fuori dal campo".

13:15 - La prima a parlare è la sindaca Virginia Raggi: "Oggi nelle periferie ci sono tanti bambini che sognano di diventare Ciro Immobile. Questo premio è dedicato anche a loro e a tutti i tifosi che non vedono l'ora di tornare allo stadio. Questo premio va oltre le statistiche e i numeri. Ringrazio un calciatore che è un esempio, un calciatore che ama lo sport che usa sempre toni equilibrati e si batte per i compagni. Vorrei sottolinearne anche la sua generosità e mi preme dire che oggi premiamo Immobile per le sue 36 reti, ma tuttavia credo che sia necessario sottolineare che questo premio vada dedicato a tutta la squadra. I compagni sono determinanti per raggiungere tali traguardi. Ci tengo anche a ricordare una figura importante come Diaconale. Infine, ancora una volta grazie a Ciro, congratulazioni e sicuramente i gol che verranno saranno ancora più belli".

13.00 - Arrivato anche Lotito e la famiglia di Immobile

12.50 - Arrivato Ciro Immobile, in sala presenti anche Radu e Peruzzi e personaggio dello spettacolo come Giorgia e Pino Insegno.

Potresti esserti perso