Cittaceleste.it
I migliori video scelti dal nostro canale

news

Il doppio ex Domizzi: “Mi aspetto un gara nervosa tra Lazio e Udinese”

Il doppio ex Domizzi: “Mi aspetto un gara nervosa tra Lazio e Udinese”

Il commento del doppio ex, Maurizio Domizzi, a margine della sfida che vedrà la Lazio affrontare in casa l'Udinese

redazionecittaceleste

Ancora pochi minuti e la Lazio affronterà l'Udinese nel posticipo serale del giovedì. Turno infrasettimanale per il campionato che è ormai giunto alla sua quindicesima giornata. La sfida in questione mette di fronte due club piuttosto distanti in classifica e con obiettivi molti diversi che, tuttavia, stanno attraversando un momento di leggera crisi. Per questo l'incontro in programma tra poco può essere già determinante. In attesa della sfida, i microfoni dei canali ufficiali del club capitolino sono andati a scambiare quattro chiacchiere con il doppio ex Maurizio Domizzi. Di passaggio nella Lazio ma grande protagonista nell'Udinese. Questo il parere dell'ex difensore sulle sfide del passato e del presente:

Lazio e Udinese una volta

"Per anni con la Lazio ci siamo giocati l'accesso in Champions League. Partite che ancora oggi sono impresse nella mente. Erano due squadre forti in lotta per lo stesso importante obiettivo. Inoltre c'erano anche giovani giocatori che da lì a poco avrebbero fatto strada. La Lazio dell'epoca era un'ottima squadra, soprattutto nel reparto avanzato. C'era qualità e dei calciatori in grado di mandare in difficoltà gli avversari. Ledesma, Hernanes, Mauri, Zarate e Rocchi sono solo alcuni nomi. Alla fine siamo stati bravi noi a spuntarla qualche volta. Tuttavia, ricordo ogni sfida come difficile e affascinante. Probabilmente rispetto ai biancoceleste, in quel periodo avevamo dei giovani di maggiore qualità che esplosero tutti. Qualcuno aveva bisogno di farsi le ossa, ma nel giro di pochi anni sono diventati tutti dei titolari".

La sfida di oggi

"Sarà una gara particolare e nervosa tra due squadre che stanno attraversando un momento non particolarmente brillante. Alla Lazio servono i risultati, l'Udinese ha bisogno di trovare il proprio gioco. Il turno infrasettimanale può sempre riservare sorprese. Per questo mi aspetto una partita bloccata. Ciononostante, mi auguro che sia novanta minuti pieni di spunti tecnici. Anche se non sarà facile".