Cittaceleste.it
I migliori video scelti dal nostro canale

news

Moretti: “Lazio, prima convocazione emozionante. Mi ispiro a Reina e Zoff”

Lazio Primavera

Le parole del portiere della Primavera biancoceleste Giacomo Moretti: “Reina mi impressionò: ha dimostrato cosa significa essere un campione”

redazionecittaceleste

È intervenuto ai microfoni dei canali ufficiali della Lazio il portiere della Primavera biancoceleste Giacomo Moretti. Di seguito le sue parole: “Avere competizione nel ruolo, se con persone intelligenti come Furlanetto e Di Fusco, spinge a migliorarsi. È fondamentale per la crescita, in più tra noi siamo molo legati. A inizio stagione volevo giocare il più possibile, fin qui stan andando bene. Ma conta il bene della squadra, se dovessi rimanere in panchina andrà bene ugualmente. La convocazione di Sarri in Europa League mi ha reso molto felice, un momento che aspettavo da tutta la vita. È stato un sogno e mi hanno trattato tutti benissimo”.

 Juventus-Lazio Coppa Italia Primavera

Punti di riferimento

Sono sempre stato un portiere, forse per quel pizzico di follia che mi contraddistingue. Sin da piccolo mio fratello mi metteva in porta e mi divertivo a tuffarmi. Credo che un portieri che aiuti la squadra sia fondamentale per raggiungere la vittoria. In Serie A ammiravo molto Gollini, ma a livello di personalità stimo Reina, con il quale posso allenarmi ogni giorno. È un vantaggio poter apprendere da un gigante come lui. Sono molto legato anche a Dino Zoff, ho letto il suo libro. Lo scorso anno, quando mi allenai per la prima volta con Reina, mi diede molti consigli. Mi impressionò: questo significa essere un campione. A Mosca mi ha fatto salire sul tavolo per cantare, visto che era la mia prima convocazione”.

Il campionato Primavera 2

Quella di sabato non è stata una gara facile. Giocavamo contro una buona squadra, la seconda difesa del campionato, ma ne eravamo consapevoli. Abbiamo fatto la nostra partita, abbiamo giocato al meglio. La squadra e lo staff ci sono e lo stiamo dimostrando riuscendo a raggiungere quelli che sono gli obiettivi prefissati. Il forte vento non ha aiutato, soprattutto per quanto riguarda noi portieri. Abbiamo fatto una gara attenta, non era scontato. I momenti di alti e bassi capitano nel corso di una stagione, bisogna riuscire a rialzarsi. Le ultime due gare ci hanno fatto tornare in corsa, chiudere con una vittoria ci permette di avere la mente libera. È un campionato non scontato, con squadre competitive come il Cesena o il Frosinone. Noi dobbiamo vincerle tutte per evitare i playoff”.