Cittaceleste.it
I migliori video scelti dal nostro canale

news

Lazio-Galatasaray, Muslera torna all’Olimpico quasi sei anni dopo

Galatasaray-Lazio

Lo Stadio Olimpico si prepara ad accogliere Fernando Muslera per la sfida di Europa League tra Lazio e Galatasaray

redazionecittaceleste

Il prossimo incontro che vedrà la Lazio impegnata in Europa League, sancirà il ritorno di Fernando Muslera allo Stadio Olimpico. Il portiere acquistato dai biancocelesti nell'estate del 2007 per la prima volta dopo sei anni tornerà nell'impianto che lo ha visto diventare protagonista nel calcio continentale. Dopo quattro stagioni passate a difendere i pali capitolini, l'estremo difensore uruguaiano è stato ceduto al Galatasaray. Club nel quale attualmente milita ininterrottamente dal 2011. Dopo 113 partite totali e 133 goal incassati, il classe 1986 si è accasato al club di Istanbul in cambio del cartellino di Lorik Cana più tre milioni di euro. Le stagioni passate in giallorosso sono gli sono persino valse la fascia da capitano. Giovedì prossimo, in occasione dello scontro decisivo in ottica ottavi di finale, farà il suo ritorno all'Olimpico circa sei anni dopo. L'ultima volta era il 15 febbraio del 2016.

 Lazio-Galatasaray

Ricordi amari

Quella volta ad avere la meglio di fronte a circa 14 mila spettatori, furono i padroni di casa guidata all'epoca da Stefano Pioli. A decidere il match ci pensarono le reti di Marco Parolo, Felipe Anderson e Miroslav Klose. Dei tre l'unico ancora nella Lazio è il brasiliano che molto presumibilmente il prossimo 9 dicembre partirà titolare. Insomma, gli ultimi ricordi nel suo ex impianto di casa non sono proprio tra i più dolci per Muslera.

La porta di casa

Per quanto riguarda l'attuale porta capitolina, giovedì prossimo con ottime probabilità il titolare della squadra di Maurizio Sarri sarà Thomas Strakosha. Tornato più in voga che mai dopo la soddisfacente prova offerta a Genova contro la Sampdoria. Il classe 1995 è stato uno degli assoluti protagonisti del match di Marassi. Qualora dovesse far bene anche contro i turchi, il tecnico toscano potrebbe stravolgere nuovamente le gerarchie dei portiere un anno dopo l'arrivo in biancoceleste dello spagnolo Pepe Reina. Il contratto dell'albanese, tuttavia, è ancora in scadenza.