Cittaceleste.it
I migliori video scelti dal nostro canale

news

Prima volta con la Lazio per del Cerro Grande. Con le italiane…

Carlos del Cerro Grande

Sarà un inedito assoluto domani sera allo stadio Olimpico di Roma: il fischietto spagnolo non ha mai arbitrato né i biancocelesti né i turchi

redazionecittaceleste

Ad arbitrare la sfida di domani sera allo stadio Olimpico tra Lazio e Galatasaray sarà l’arbitro spagnolo Carlos del Cerro Grande. Classe 1976 e internazionale da otto anni, il fischietto iberico non hai mai avuto modo di dirigere prima d’ora una partita della Lazio. Sono però undici i suoi precedenti come direttore di gara di squadre italiane. A far da capofila è il Napoli, fermo a tre partite con un bilancio in assoluta parità: una vittoria, un pareggio e una sconfitta. Poi, con due incontri, seguono le altre quattro squadre italiane arbitrate. Un successo e una sconfitta per i giallorossi; due vittorie per i nerazzurri; un pareggio e una sconfitta per i bianconeri e due vittorie per i bergamaschi. Bilancio complessivo quindi di sei vittorie, due pareggi e tre sconfitte.

 Immobile in Galatasaray-Lazio

Due anche i precedenti con le NazionaliAzzurre. Una, con l’Under-21, risalente al 2016 e che si concluse in parità. L’altra, molto più recente, con la Nazionale maggiore di Roberto Mancini. Carlos del Cerro Grande fu infatti l’arbitro della sfida di settembre, in Svizzera, tra i padroni di casa e gli Azzurri, terminata in parità. Ma l’ultimo incrocio in assoluto con il tricolore è più recente. A fine ottobre, infatti, lo spagnolo arbitro la gara del Napoli in casa contro il Legia Varsavia, conclusa con una rotonda vittoria dei partenopei.

La gara di domani, allora, come anticipato sarà un inedito assoluto per il fischietto spagnolo con la Lazio. Ma lo sarà anche con il Galatasaray. In carriera, infatti, Carlo del Cerro Grande non ha mai arbitrato nessuna delle due squadre che scenderanno in campo domani sera all’Olimpico. Pochissimi anche i precedenti più in generale con squadre turche. Sono infatti soltanto due, uno a livello di club e l’altro con la nazionale under-21. E il bilancio è tutt’altro che benevolo: una sconfitta, dell’Istanbul Basaksehir in Champions, e un pareggio, della nazionale under-21 contro l’Olanda.