Cittaceleste.it
I migliori video scelti dal nostro canale

news

Troppo Verona, poca Lazio. Immobile cala l’asso ma il Cholito fa poker

Verona-Lazio

La tripletta di Giovanni Simeone non ha lasciato scampo alla Lazio. A portare via i tre punti dal Bentegodi è il Verona

redazionecittaceleste

Opportunità importante per la Lazio contro l'Hellas Verona in occasione della nona giornata di campionato. Alla luce dei risultati già maturati, e di quelli che ancora si attendono, i biancocelesti di Maurizio Sarri hanno una buona occasione per accorciare in classifica e per trovare la continuità tanto ambita. Attualmente il club capitolino occupa la 6^ posizione in Serie A. Una vittoria, tuttavia, permettere ai biancoceleste di risalire la china. L'Atalanta, infatti, ha pareggiato contro l'Udinese all'ora di pranzo. Posizionandosi a +1 in attesa dei suoi diretti avversari per un posto in Champions League. Anche il quarto posto, in questo momento nelle mani della Roma, che sfiderà la Juventus a partire dalle 18:00 di oggi pomeriggio, dista una sola lunghezza.

 Tifosi Lazio in trasferta a Verona

Inizio da incubo

Entrambi i club hanno iniziato la gara giocando a viso aperto. Le occasioni non sono mancate. Né da una parta, né dall'altra. La Lazio ha provato a dire la sua sin da subito ma senza mai impensierire particolarmente la retroguardia avversaria. Bene anche il Verona che si è reso pericoloso ma che, tuttavia, è stato spesso interrotto dal fuorigioco. Nei primi minuti la sofferenza per gli ospiti non è mancata al Bentegodi. Il peggio, però, è arrivato dal 30' minuto in poi. Quando Simeone ha trovato la rete del vantaggio e poi la sua personale doppietta. Il tutto nel giro di cinque minuti. Nella ripresa gli uomini di Sarri dovranno scendere in campo con un piglio assolutamente diverso.

Simeone cala il poker

E così è stato. Il tecnico deve aver chiamato e i giocatori, a quanto pare, hanno risposto presente. Nemmeno il tempo di fischiare l'inizio del secondo tempo, che a trovare il goal che ha accorciato le distanze ci ha pensato il solito Immobile. Nonostante la scossa del capitano, il copione è rimasto pressoché lo stesso della prima frazione di gioco. Al punto che alla rete del bomber partenopeo è arrivata tempestiva la risposta del Cholito. Giusto una ventina di minuto dopo. Il figlio dell'ex centrocampista biancoceleste ai tempi dell'ultimo scudetto, non ha lasciato scampo alla Lazio segnando addirittura quatto goal. Quella che poteva essere una svolta positiva per la Lazio, si è rivelata l'ennesima doccia gelata in questo avvio di stagione. Anziché recuperare in classifica, la formazione biancoceleste si è persino vista scavalcare dalla Fiorentina. Uscita vincitrice dallo scontro il Cagliari giocato in contemporanea. Da domani la Lazio dovrà di nuovo raccogliere i pezzi e ripartire. Il prossimo appuntamento è mercoledì, in casa proprio contro la viola.