Cittaceleste.it
I migliori video scelti dal nostro canale

news

Vitor Baía: “Con la Lazio spareggio da Champions, ma vogliamo vincere”

Vitor Baia

Le parole del vicepresidente del Porto: “Per Conceição sarà una gara emozionante, a Roma è molto amato ed è parte della storia biancoceleste”

redazionecittaceleste

L’urna di Nyon regala un sorteggio non fortunatissimo alla Lazio che, per continuare il proprio cammino in Europa League, dovrà superare il Porto. Evitato il Barcellona - accoppiato col Napoli - così come Siviglia e Dortmund, non arrivano nemmeno gli accoppiamenti con Zenit o Sheriff, squadre sicuramente più alla portata. Intanto, in attesa di scoprire i pareri di mister Sarri e dei biancocelesti in merito alla doppia sfida di febbraio, sono arrivate le prime reazioni dal Portogallo. A parlare ai microfoni dei canali ufficiali del Porto, infatti, è stato il vicepresidente Vitor Baía. Di seguito le sue parole. 

 Conceicao ba

Ci aspettano due partite molto interessanti contro una buona squadra. Sarà uno spareggio duro, simile a un accoppiamento di Champions League, ma abbiamo fiducia nei nostri mezzi e speriamo di poterci qualificare. Conosciamo la nostra storia e le nostre qualità, ma dobbiamo riuscire a mettere in pratica le nostre capacità. Sappiamo che a livello temporale la data delle partite è ancora lontana, però siamo fiduciosi che riusciremo a passare alla fase successiva. Per il nostro allenatore sarà una gara molto emozionante, ma come sappiamo è una persona con un’alta concentrazione e molto professionale. Preparerà questa partita meglio di chiunque altro, come fa anche per le altre gare.

La Lazio fa parte della sua storia, a Roma è una persona molto amata dai tifosi biancocelesti perché ha fatto parte della storia del club. Ma le difficoltà emotive ci saranno solo prima del fischio di inizio della gara, quando sarà il momento di giocare sarà concentrato solo sul passare il turno. In passato contro quella squadra e in quello stadio ci siamo tolti soddisfazioni: vogliamo mantenere questa logica e mettere in campo altre due ottime prestazioni per passare al turno successivo. È un posto che ci riporta alla mente sensazioni positive e vogliamo che rimanga tale. Quello di Champions era un girone nel quale potevamo passare alla fase successiva, ma abbiamo ricalibrato i nostri obiettivi e rimaniamo concentrati sull’Europa League: vogliamo andare il più lontanopossibile”.