Cittaceleste.it
I migliori video scelti dal nostro canale

notizie lazio

Lazio, obiettivo rivalutare Strakosha prima della vendita

Il portiere può tornare in campo a Crotone per salutare a fine stagione. Anche Correa ha chiesto la cessione. In estate è possibile la rivoluzione

redazionecittaceleste

ROMA - Si riapre la porta. Ora Strakosha punta al controsorpasso su Reina. Pepe non ha convinto allo Stadium sabato sera: era già a terra quando hanno segnato sul suo palo, prima Rabiot e poi Morata. Così adesso anche lui finisce sotto accusa. Lo scorso 24 ottobre aveva scippato il posto a Thomas e non era più uscito se non contro Udinese e Fiorentina. Proprio le prestazioni incerte di Strakosha avevano subito ricatapultato lo spagnolo fra i pali ogni gara successiva. Thomas evidentemente schiacciato dal peso della concorrenza, nonostante Inzaghi gli avesse confermato la sua titolarità allo sbarco di Reina. Dopo 5 gare (compreso l’esordio in Champions col Dortmund), storia stravolta. Prima il Coronavirus, poi qualche sceneggiata e infine l’infortunio al ginocchio hanno riscritto quest’annata. Adesso Strakosha s’è rianimato a Monaco con la terapia conservativa, lanciando però pensieri d’addio in un’intervista. Strizza l’occhio al Borussia perché non gli dispiacerebbe affatto raggiungere la sua nuova fidanzata Esther in Germania. La Lazio aveva pensato di cederlo addirittura a gennaio, ma Tare fa ancora resistenza. E’ come un secondo padre per Thomas, prelevato da bambino dal Panionios sino al salto in prima squadra. Il problema è che ora s’avvicina (giugno 2022) la scadenza e Strakosha minaccia di non rinnovare dopo quest’annata. Lo scorso lockdown s’aspettava una chiamata, ora non gli interessa.

 Juventus-Lazio, Correa

RIVOLUZIONE BIG

Comunque vada Strakosha (costato 75mila euro) sarà una plusvalenza, ma la vecchia valutazione di trenta milioni (richiesti al Liverpoool) oggi è lontanissima. E’ una delle colpe che vengono imputate a Inzaghi dalla società, anche se pure Lotito a un certo punto avrebbe puntato su Reina. Questo finale però deve rialzare le quotazioni di Thomas. Dopodomani pomeriggio è l’occasione giusta: l’albanese può tornare e ritrovare continuità, anche in vista di una futura vendita. Si traccerà a giugno una somma, ma il club capitolino ha già con gli occhi puntati (c’è Montipò dal Benevento gratis) per un’altra scelta. Rientrerebbe in una rivoluzione, non solo la porta: fra i big c’è anche uno scontento Correa per far cassa. Verrà svecchiata la difesa, ma sopratutto andrà trovato un degno sostituto di Leiva, mogio da settimane a Formello insieme ad altri senatori della squadra.

Cittaceleste.it

Potresti esserti perso