ESCLUSIVA – Siviglia: “La Lazio arriverà terza. Milinkovic? Morto un papa…”

Queste le sue parole ai nostri microfoni riguardo l’eventuale cessione del serbo e altri argomenti del mondo Lazio

di redazionecittaceleste

 

di Lorenzo Ottaviani

 

ROMA – La nostra redazione ha contattato in esclusiva Sebastiano Siviglia, ex-difensore biancoceleste, per parlare del momento della Lazio con la sfida di Coppa Italia alle porte:

 

SEMIFINALE DI TIM CUP

“Sicuramente si sfideranno due squadre in forma. Il Milan con Montella era entrato in crisi, ma ora si è ritrovato con Gattuso. Sono compatti e uniti, remano tutti nella stessa direzione. La Lazio però non è da meno, anche se ha avuto una battuta d’arresto sotto Natale è già riuscita a riprendersi. Sarà una gara decisiva, tra due squadre di valore. Mi aspetto una partita equilibrata, entrambe hanno nelle corde il colpo decisivo per passare il turno. Se dovessi sbilanciarmi direi che vedo i biancocelesti favoriti, grazie alla spinta del pubblico dell’Olimpico”.

 

SUL SERGENTE MILINKOVIC

Milinkovic-gol

“E’ un giocatore di grandissimi valori tecnici in grado di spostare gli equilibri. Le società oggi devono essere brave anche a far quadrare i conti. Se, come si dice, ci dovesse essere un’offerta da 180 milioni sarebbe difficile rifiutarla, ricordandoci che si tratta di un giocatore che due anni fa è stato pagato neanche 10 milioni. Se andasse via però non sarebbe un dramma: adesso ti prendi i soldi, domani può arrivare un altro ragazzo in grado di esplodere come Milinkovic e fare nuovamente le fortune della Lazio. Tare in questo tipo di operazioni è bravissimo”.

 

PERCORSO IN EUROPA LEAGUE

“I biancocelesti hanno le possibilità di arrivare in fondo all’Europa League come valori assoluti. La Dinamo Kiev è un avversario giovane e tosto, ma abbordabile. Poi ovviamente le partite vanno sempre giocate. Gli episodi possono sempre fare la differenza, ma la Lazio sta bene e sta facendo un’ottima stagione”.

 

ASSALTO ALLA CHAMPIONS

La Lazio merita il terzo posto e per me arriverà sul podio. Napoli e Juventus non molleranno, mentre Roma e Inter devono guardarsi dietro. Il campionato è ancora molto aperto, anche perché Inter e Roma sono discontinue, mentre squadre come la Sampdoria e soprattutto il Milan hanno un ruolino di marcia importante. I rossoneri vanno con il vento in poppa, ma la stessa cosa non si può dire di nerazzurri e giallorossi”.

 

FUTURO INZAGHI

inzaghi-murgia

Inzaghi il Ferguson della Lazio? Per me sì, finora ha fatto un ottimo lavoro da condividere anche con i giocatori, lo staff e la società. Potrebbe rimanere ancora a lungo in biancoceleste, perché conosce bene l’ambiente ed è radicato nella città. Le strade si divideranno solamente quando non ci saranno più obiettivi in comune, ma al momento questa possibilità mi sembra remota”.

 

TI POSSONO INTERESSARE ANCHE:

MAXI-OFFERTA PER MILINKOVIC-SAVIC

LE ULTIME DA FORMELLO

Seguici anche su Facebook!

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy