Calhanoglu: sogno o possibilità?

Il trequartista del Bayer Leverkusen è entrato nei radar biancocelesti. Pura suggestione o possibile colpo clamoroso per il prossimo anno?

di redazionecittaceleste

di Lorenzo Ottaviani

ROMA – Quando abbiamo comunicato il suo nome in esclusiva qualche giorno fa, probabilmente molti tifosi avranno avuto un sussulto. Alla Lazio è stato accostato uno dei giocatori più talentuosi fra quelli che militano in Bundesliga: nientemeno che il turco Hakan Calhanoglu. Il centrocampista nato in Germania veste la maglia del Bayer Leverkusen da tre stagioni e, come molti ricorderanno, ha affrontato i biancocelesti nel preliminare di Champions League che la squadra allenata da Pioli perse più di un anno e mezzo fa, in quello che sarebbe stato il preludio di una stagione deludente. Ora sulla panchina della Prima Squadra della Capitale siede Simone Inzaghi che potrebbe ritrovarsi tra le mani un talento puro come quello del giovane turco, ma la trattativa sembra tutto fuorché semplice.

calhanoglu2

TRATTATIVA COMPLICATA

Secondo Transfermarkt la sua valutazione dovrebbe essere intorno ai 20 milioni di euro, ma sembra una previsione eccessivamente positiva. Calhanoglu infatti non solo è molto talentuoso, ma ha anche l’età dalla sua parte – si tratta di un classe 1994 già con una discreta esperienza in Champions League -. Questo potrebbe portare le Aspirine a pretendere anche più di trenta milioni per il suo asso, il che lo renderebbe fuori portata per le casse biancocelesti. Per tentare un affondo del genere, il club di Claudio Lotito dovrebbe avere cospicue entrate e probabilmente i 20 milioni circa che potrebbero arrivare dalla cessione di Lucas Biglia al Milan non basterebbero, anche perché la Lazio avrà bisogno di acquistare anche in altri ruoli nel prossimo mercato estivo. Quindi il colpo appare complicato, ma non irrealizzabile. Portare il fantasista turco a Roma permetterebbe alla squadra di Inzaghi di aumentare di molto il proprio tasso tecnico, poiché un giocatore come Hakan non è semplice da trovare.

calhanoglu

POTENZIALE FENOMENO

Parliamo di un centrocampista totale. Sa giocare in tutte le posizioni del centrocampo anche se forse quella che predilige è quella di trequartista in un 4-2-3-1. Quest’anno ha giocato anche come punta e come ala, oltre che nella posizione di regista basso. La sua tecnica e controllo di palla superiori alla media gli consentono di agire efficacemente in tutte queste posizioni, poiché dove non arriva con la velocità – che comunque è buona – arriva con la rapidità di pensiero. I numeri di Calhanoglu in stagione sono importanti, malgrado la squalifica che lo ha colpito perché ritenuto colpevole di aver firmato un pre-contratto illegale quando era minorenne. Per lui 7 reti e 7 assist in appena 22 gare disputate, ma guardando le stagioni precedenti si comprende come questi numeri non siano frutto del caso: per lui ben 28 reti e 29 assist in 115 partite con la maglia rossonera del Leverkusen. Oltre ad avere un ottimo dribbling e un tiro potente e preciso dalla distanza, parliamo di uno dei maggiori specialisti nei calci piazzati a livello europeo: le sue soluzioni da fermo sia dirette che indirette sono spesso una sentenza di accuratezza e pericolosità per le difese avversarie. E senza Biglia la Lazio avrebbe veramente bisogno di uno come lui. Ieri intanto, Inzaghi ha parlato della Lazio che sarà: CONTINUA A LEGGERE

13

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy