• SEGUI LA LAZIO IN DIRETTA: ACCENDI IL CANALE 85 DELLA TUA TV!

ZOOM – Nani permette ad Inzaghi di sbizzarrirsi: quale sarà il modulo?

Il vero colpo di mercato è arrivato alla fine, con l’acquisto del portoghese. Il suo arrivo alla Lazio permetterà al mister biancoceleste di avere più soluzioni tattiche…

di redazionecittaceleste

(Pubblicato ieri alle ore 20.00)

di Lorenzo Ottaviani

ROMA – Dopo settimane lunghe e torride, il calciomercato ha chiuso i battenti. Come ogni anno, oltre ad essersi lasciato indietro un velo di malinconia e sollievo, il mercato ci lascia domande e interrogativi. Il primo e più immediato è sicuramente questo: i tifosi possono essere soddisfatti delle scelte della società? Ma non proveremo a rispondere a questa domanda adesso, ma ci occuperemo di questioni più ‘concrete’. Infatti l’arrivo di Nani non ha solamente acceso la piazza, ma sollevato anche piacevoli dubbi tattici nella mente di Simone Inzaghi. Come anticipato stamattina dal Corriere dello Sport, il tecnico piacentino potrà scegliere fra 3 diversi schieramenti: il 3-5-2, il 4-3-3 e il 4-2-3-1. Ecco dunque la domanda: quale può essere il modulo più vantaggioso per i biancocelesti?

inzaghi-lazio

MODULO CLASSICO

Il 3-5-2 è il modulo sul quale Simone Inzaghi aveva pensato di impostare la stagione. Offre garanzie dal punto di vista dell’equilibrio e delle copertura difensiva – grazie ai tre centrali assistiti dai tornanti di centrocampo -. Inoltre giocando con due punte consente una buona presenza in area di rigore avversaria. Il mister piacentino potrebbe schierare quindi Nani in tandem con Immobile per una attacco tecnico e veloce. Felipe Anderson potrebbe essere utilizzato come quinto a destra, come spesso è accaduto nel corso della passata stagione, oppure come asso nella manica da calare in campo nella ripresa per sorprendere gli avversari.

ALI E POSSESSO PALLA

Per far convivere due ali talentuose come FA10 e Nani, il primo assetto che viene in mente è il 4-3-3. Si lascia da parte la maggiore copertura del 3-5-2 e si punta sulla fantasia in avanti. Il centrocampo a tre dovrebbe consentire un buon possesso di palla con calciatori come Lucas Leiva, Parolo, Milinkovic-Savic e all’occorrenza Luis Alberto, che sarebbero così in grado di innescare il tridente offensivo. Il portoghese e il brasiliano sulle fasce garantirebbero una quantità considerevole di assist dalla linea laterale, con il bomber di Torre Annunziata pronto a trasformarli in rete.

CONTROPIEDE PER L’ EUROPA

Affrontando compagini meno avvezze a speculare sul risultato, rimanendo rintanate a difesa dello 0-0, la squadra capitolina potrebbe decidere di affidarsi al 4-2-3-1. Si tratta infatti di un modulo che, se ben interpretato, dovrebbe consentire agli ‘Inzaghi Boys’ di ribaltare velocemente l’azione e rendersi pericolosi agendo di rimessa. Rispetto al 4-3-3 il vero ago della bilancia sarebbe Sergej Milinkovic-Savic, che avanzerebbe la sua posizione fino a giocare alle spalle del centravanti. Con la sua capacità di determinare negli ultimi metri e l’estro di Nani e Felipe Anderson, i biancocelesti dovrebbero essere in grado di impensierire qualsiasi difesa in Europa League. Parlando d’altro, ci sono anche diversi esuberi da piazzare in casa Lazio. Qualcuno di loro riuscirà a rientrare nelle grazie di Inzaghi? CONTINUA A LEGGERE

13.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy