• TUTTO SUL MERCATO DELLA LAZIO: DOVE? SUL CANALE 85 DELLA TUA TV! TI ASPETTIAMO!

LE PAGELLE DEL DIRETTORE – Caicedo, altro graffio! Strakosha salva Lulic

LE PAGELLE DEL DIRETTORE – Caicedo, altro graffio! Strakosha salva Lulic

Questi i voti del nostro Direttore Stefano Benedetti

di redazionecittaceleste

ROMA – La Lazio batte 2-0 l’Udinese all’Olimpico grazie al gol di Felipe Caicedo e l’autorete di Sandro, riprendendo così la corsa europea e tornando a tre punti dal Milan quarto in classifica.

eccezzzionale

Questi i voti del nostro Direttore Stefano Benedetti:

Strakosha 7 – Normale amministrazione nel primo tempo per il numero uno biancoceleste, che viene salvato dalla traversa nell’unica occasione degna di nota dell’Udinese sul colpo di testa di Badu. Di pregevole fattura la parata sul rigore di De Paul, si distende alla sua sinistra e tiene la sua porta inviolata.

Patric 5.5 – L’Udinese non attacca quasi mai nel primo tempo e lo spagnolo si limita al compitino in fase di impostazione, regalando però un paio di palloni ai friulani per un eccesso di superficialità.

Luiz Felipe 7 – Interessante l’esperimento con lui al centro della difesa, ottima la sua prestazione contro la velocità di Lasagna gestendo perfettamente l’uno contro uno con il capitano friulano. Ottimo anche nella ripresa quando l’Udinese prova a riaprire la partita con un paio di interventi di altissimo livello.

Acerbi 6.5 – Il suo spostamento sul centrosinistra è un’idea tutt’altro che campata in aria, il 33 può dare maggior qualità alla fase d’impostazione sulla sinistra in caso di assenza di Radu come fatto quest’oggi.

Romulo 6.5 – Spinge, corre e mette palloni di qualità. Non si chiede molto di più al brasiliano, che in fase difensiva non deve quasi mai soffrire contro Zeegelaar.

Parolo 6.5 – Ci mette la solita sostanza e si inserisce con grande continuità nell’area di rigore friulana, Strygen Larsen gli nega la gioia salvando sulla linea il suo colpo di testa nel finale del primo tempo. Mezzo voto in più per la rinuncia a calciare in porta a dieci minuti dalla fine cercando l’assist per Immobile, con l’attaccante biancoceleste che però viene anticipato benissimo dalla difesa friulana.

Leiva 6 – L’Udinese non riparte mai, il brasiliano si concede anche un paio di inserimenti in area per cercare il gol. Bravo come sempre nel gestire la partita, si toglie il peso della diffida prendendo il giallo nell’ultima azione prima della sostituzione. Salterà così il Chievo per poi essere a disposizione nel rush finale di stagione.

Milinkovic-Savic 5.5 – Gioca con un filo di superficialità, ma dimostra di poter essere sempre pericoloso su qualsiasi cross che arriva nell’area dell’Udinese. Calvarese gli nega l’assist per il gol di Acerbi per il tocco di mano dopo il colpo di testa sull’uscita di Musso.

Lulic 5 – C’è la solita corsa e solidità sulla fascia sinistra, mette un buon numero di palloni in area di rigore anche se a volte manca un filo di precisione. Inspiegabile l’intervento su Lasagna con cui regala il rigore all’Udinese, per sua fortuna Strakosha evita la riapertura della gara.

Immobile 5 – Non è il suo miglior momento con la maglia biancoceleste, lo dimostra il gol mancato nel primo tempo sul bell’assist di Lucas Leiva. Buono invece il tocco che libera Caicedo per il gol del vantaggio che di fatto decide la partita. Anche nella ripresa non riesce a trovare la rete, sbagliando anche diversi tocchi.

Caicedo 7 – Fa la cosa più importante oggi. Serviva sbloccare la partita, il Panterone lo fa con un gol tutt’altro che banale. Anticipa l’intervento di Musso calciando di controbalzo, il suo sinistro si appoggia sul palo interno e regala alla Lazio tre punti che sono ossigeno puro.

Badelj 6 – Entra in campo e dà una buona mano alla squadra senza fare grandi cose, ma affiancando Leiva in regia nel momento di maggior difficoltà in fase di possesso palla dei biancocelesti. Permette alla Lazio di riprendere il pallino del gioco e di gestire senza grandi sofferenze il finale di partita.

Bruno Jordao 6 – Entra con buona personalità, cercando l’inserimento in area di rigore e dimostrando una buona tecnica in fase offensiva.

Wallace s.v. – Entra a cinque minuti dalla fine al posto di Luiz Felipe a partita ormai archiviata.

Inzaghi 6.5 – Interessante l’esperimento con Acerbi sul centrosinistra in caso di assenza di Stefan Radu, buone risposte anche da Luiz Felipe come centrale della difesa a tre. La sua Lazio risponde nel primo tempo dopo dieci giorni molto difficili con tre risultati negativi consecutivi, anche se nella ripresa i biancocelesti calano troppo giocando con troppa superficialità.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy