IL CASO – Salvate il soldato Felipe. E intanto la Doyen reclama ancora soldi

IL CASO – Salvate il soldato Felipe. E intanto la Doyen reclama ancora soldi

Felipe

ROMA – Ormai parte solo dalla panchina, ormai è depresso. Chiede spazio, Felipe Anderson, vorrebbe ripartire dall’Udinese. Il brasiliano, come sottolinea Il Tempo, cercherà di mettere in difficoltà Pioli, proverà a soffiare il posto a Keita stavolta, per evitare l’ennesima panchina consecutiva. Per la società rappresenta un patrimonio prezioso, Lotito e Tare puntano ancora tanto su di lui. Almeno devono rivalorizzarlo.

IL CASO – Intanto sembra non voler finire mai la telenovela Doyen Sports-Felipe Anderson. Secondo Globoesporte, lo scorso 13 ottobre 2014 il Santos e la il fondo avevano firmato un accordo in merito al trasferimento del brasiliano alla Lazio. Il club avrebbe dovuto girare il 50% del ricavato della vendita. Dopo aver ricevuto le due rate dalla Lazio però, la società non avrebbe fatto recapitare alla Doyen la metà concordata. E non solo. Gli investitori fanno sapere, per giunta, che il Santos deve ancora la metà del bonus di 400.000 euro che la Lazio ha pagato al club per essersi qualificato in Champions League, clausola prevista nella vendita di Felipe Anderson.

Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy