Cittaceleste.it
I migliori video scelti dal nostro canale

news

Crotone, Cosmi e Ounas in coro: “Crediamo alla salvezza, sotto con la Lazio”

Il tecnico del Crotone Cosmi avverte la Lazio

La Lazio affronterà il Crotone venerdì prossimo in un insolito anticipo delle 15 in settimana. Inzaghi riceverà la squadra di Cosmi e Ounas, le loro parole

redazionecittaceleste

La Lazio affronterà il Crotonevenerdì prossimo in un insolito anticipo delle 15 in settimana. Inzaghi riceverà la squadra del neo-tecnico Cosmi, che ieri ha raccolto la sua prima vittoria sulla panchina pitagorica, battendo un rimaneggiato Torino per 4-2. I calabresi restano ultimi ma vedono assottigliarsi il proprio margine sulla zona salvezza. Nel mirino c'è già la sfida contro la Lazio, come dichiarato dallo stesso tecnico ex Perugia ieri nelle interviste in tv ma anche dall'esterno Adam Ounas, arrivato a gennaio in quel di Crotone e già decisivo con gol e assist più tante giocate di qualità. Anche ieri è stato protagonista di un bel gol, che ha chiuso nel finale la sfida. Di sicuro la Lazio non dovrà sottovalutare l'avversario che per quanto inferiore ha già fatto vedere di essersi compattato con il cambio d'allenatore e poi ogni partita fa storia a sé. Dicevamo delle parole di Ounas, ieri a Sky Sport, parlando anche del prossimo impegno. Ecco quanto dichiarato dall'ex Napoli:

Parlano Ounas e Cosmi

"Contro il Torino è stato un successo molto importante, penso sia una vittoria importante e meritata ma dobbiamo subito pensare alla prossima gara. Crediamo nella salvezza, altrimenti non saremmo qui ancora a giocarcela fino alla fine. Dobbiamo dare tutti il massimo per arrivare a questo obiettivo. Volevo questo gol, l'ho chiesto ai miei compagni e dopo vari tentativi è arrivato. Ora la testa va alla Lazio, una grande squadra, ma noi non dobbiamo pensare all'avversario e prendere punti ovunque".

Questo invece è un sunto delle parole di Cosmi: "Vincere oggi mi dà una bella sensazione, era da molto che non accadeva. Sono felice soprattutto per il Crotone. Ringrazio la società per questa possibilità, non nego che ho sofferto un po' quando non ho più allenato in massima serie. Ho trovato qualità e grandi individualità in questa squadra, va dato merito a Stroppa. Possiamo salvarci".

Potresti esserti perso