Cittaceleste.it
I migliori video scelti dal nostro canale

news

Immobile, un’attesa lunga otto mesi: oggi finalmente riceve la Scarpa d’Oro

Ciro Immobile

Ciro Immobile riceverà quest'oggi la Scarpa d'Oro: finalmente, verrebbe da dire. L'attaccante laziale è stato grandissimo protagonista nel 2019/20

redazionecittaceleste

"Ciro Immobile riceverà quest'oggi la Scarpa d'Oro: finalmente, verrebbe da dire. L'attaccante laziale è stato grandissimo protagonista nel 2019/20, segnando 36 gol in campionato e raggiungendo il record di Higuain in serie A. Non solo però. E' stato anche il miglior realizzatore dei campionati d'Europa, davanti ad un certo Lewandowski, oltre che ai vari Cristiano Ronaldo, Messi, Benzema, Haaland, Salah e compagnia. Mancava però il coronamento con la premiazione, Immobile che riceve materialmente la Scarpa d'Oro conquistata lo scorso agosto. Avverrò solo quest'oggi. Cosa si attendeva? La riapertura dello stadio, per celebrarla all'Olimpico con i tifosi. Questo però non sarà possibile in questa stagione, purtroppo. Dunque non potendo rinviare ulteriormente un riconoscimento arrivato la scorsa annata, si è virato sulla consegna istituzionale. Immobile verrà dunque premiato quest'oggi in Campidoglio. Era previsto anche un pranzo successivo alla consegna, ma è stato annullato a causa delle normative COVID. Tutto pronto, comunque, oggi è il giorno in cui si celebra Ciro Immobile, The King.

 Immobile, finalmente la Scarpa d'Oro

"

"MOMENTO NEGATIVO - Se i record dell'anno scorso parlano per lui, fa da controluce l'attuale momento del bomber biancoceleste, totalmente opposto all'anno passato. Non è in forma, non segna da cinque gare e sembra patire una forma scadente, vittima anche di un infortunio alla caviglia con cui convive ormai da qualche mese. Avrebbe bisogno di un periodo di riposo, ma difficilmente Inzaghipuò fare a meno di lui. Forse con il Crotone partirà dalla panchina per essere gestito, ma occorre trovare il vero Ciro. Fino a cinque giornate fa, comunque, non aveva sfigurato facendo la sua parte in stagione. Nessuna marcatura multipla in campionato, è vero (solo in Champions con lo Zenit), ma aveva quasi sempre timbrato il cartellino, 14 volte su 18 presenze. La vetta dei cannonieri era lì, a due gol, con CR7 nel mirino e in compagnia di Ibrahimovic e Lukaku. Adesso le cose sono cambiate, il portoghese e il belga sono scappati via e ci sono tanti altri calciatori in compagnia di Immobile. Intanto oggi si celebra la storia.

Potresti esserti perso