Lazio, Capello: “Cross biancocelesti mai pericolosi, ecco come avrei fermato Lukaku”

Il commento dell’ex tecnico sul big match di San Siro

di redazionecittaceleste
Lazio: parla Fabio Capello

ROMA – La Lazio esce sconfitta da San Siro per 3 a 1. Carnefici della squadra di Inzaghi Lukaku (doppietta) e Lautaro Martinez. I biancocelesti hanno provato ad imporre il proprio gioco, ma per vincere le partite non basta far girare bene il pallone, serve tirare in porta e magari segnare. Al di là degli episodi che hanno condannato in maniera evidente la Lazio, forse si poteva gestire diversamente la partita fin dall’inizio.

Ai microfoni di Sky Sport Fabio Capello ha commentato la gara in questi termini: “I giocatori da tenere sotto osservazione erano Hakimi e Lazzari. Mi ha sorpreso Perisic nella zona dell’ex Spal, è stata quella la chiave del match. Di solito Lazzari rompe le difese avversarie, ma non ha avuto tanto spazio. E’ bravo nell’uno contro uno, ma il suo difetto è che non crossa mai col sinistro. Conte ha preparato la partita in questo modo: ogni volta che perdevano palla, tornavano tutti verso l’area di rigore, chiudendo ogni varco alla Lazio. I cross dei capitolini non sono mai stati pericolosi, giusto un po’ alla fine quando sono entrati due centravanti prestanti fisicamente. Io avrei messo Acerbi su Lukaku, schierandolo al centro e non sulla sinistra”.

Quando arriva una sconfitta è normale analizzare tutti gli aspetti che hanno concorso alla debacle. Il difetto che risalta di più agli occhi è la poca cattiveria in difesa, caratteristica di vitale importanza contro un colosso come Lukaku. Forse qualche cartellino in più per fermare il belga avrebbe sortito effetti migliori. Nel post partita, però, c’è chi ha sottolineato un altro aspetto del match. Si tratta di Sandro Piccini, che si è espresso così ai microfoni di Sky Sport: “La Lazio ha dato dimostrazione del suo livello di gioco, ma è mancata nella fase conclusiva contro i nerazzurri che hanno difeso benissimo”.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy