Cittaceleste.it
I migliori video scelti dal nostro canale

news

Lazio-Milan, all’andata beffa in pieno recupero. Precedenti in equilibrio

Lazio-Milan, i precedenti

La Lazio affronterà il Milan all’Olimpico nel posticipo di lunedì sera, quando il campionato è ormai agli sgoccioli e si appresta ad emettere i propri verdetti

redazionecittaceleste

La Lazio affronterà il Milan all’Olimpico nel posticipo di stasera, quando il campionato è ormai agli sgoccioli e si appresta ad emettere i propri verdetti. Quali sono i precedenti tra biancocelesti e rossoneri in terra capitolina? C’è grande equilibrio sia storico che recente. Infatti si contano 20 vittorie della Lazio, ben 36 pareggi e 22 successi meneghini. Negli ultimi sette campionati c’è grande equilibrio come detto con 2 vittorie a testa e 3 pareggi. La Lazio paga l’esser rimasto a secco di vittorie in assoluto contro i rossoneri (contando il tabù “San Siro” che è durato addirittura trent’anni dal 1989 al 2019) dal 1998 al 2012, anno in cui si sbloccarono mettendo a segno due vittorie in pochi mesi (2-0 e 3-2). Fare meglio in un anno singolo di quanto fatto nei precedenti quattordici, il calcio è anche questo. L’ultimo trionfo è quello roboante del settembre 2017, un 4-1 senza appelli, la prima vera prova di forza della Lazio di Inzaghi in cui Luis Alberto si rivelò all’Olimpico e Immobile mise a segno una tripletta. Ma negli annali impossibile dimenticare il 3-1 del gennaio 2015, nella serata del ri-debutto della maglia-bandiera. L’anno scorso, nella coda finale del campionato post-lockdown, netta vittoria milanista per 0-3 in una gara in cui sia Immobile che Caicedo erano squalificati. Fu la partita che pose fine ai sogni di scudetto dei capitolini. Il pareggio, invece, manca dal novembre 2018: 1-1 con Correa che all’ultimo minuto riuscì a pareggiare la rete di Kessiè.

L’andata

 Lazio-Milan, i precedenti

All’andata la gara terminò con un beffardo 3-2per gli uomini di Pioli. Al doppio vantaggio di Rebic e Calhanoglu (su rigore), risposero Luis Alberto (dopo un penalty sbagliato da Immobile) e proprio Ciro nel corso della ripresa. Quando gli uomini di Inzaghi per poco non legittimarono il vantaggio, andando più volte vicino al ribaltone completo. E invece, in pieno recupero, la beffa: gol di Theo Hernandez per il 3-2 finale.