Cittaceleste.it
I migliori video scelti dal nostro canale

news

Lazio, Salernitana all’Olimpico con Ribery e 6 mila tifosi

Stadio Olimpico

La Lazio è pronto per ospitare la Salernitana: club granata che è pronto a dirigersi verso la Capitale in gran numero

redazionecittaceleste

Poiché la Lazio in questa stagione ha dimostrato di potersela giocare con tutti ma anche di andare in difficoltà quando si tratta di giocare contro le medie piccole, la partita di domenica pomeriggio è tutt'altro che da sottovalutare. A partire dalle 18:00 del 7 novembre prossimo, i biancocelesti affronteranno presso lo StadioOlimpico della Capitale la neopromossa Salernitana. Il club campano attualmente occupa la penultima posizione in classifica. Tuttavia, come ha detto anche il mister granata Stefano Colantuono in conferenza stampa, l'obiettivo sarà quello di risollevare le proprie sorti. Con la speranza di confermarsi almeno per un'altra stagione in Serie A.

 Stadio Olimpico

Ribery intravede il campo

Ad aiutarli in questo obiettivo, a partire dal dodicesimo turno di campionato, ci sarà molto probabilmente anche Franck Ribery. Il passato obiettivo anche dei biancocelesti, in occasione della scorsa sessione estiva di mercato, alla fine ha scelto di sposare il progetto granata e di dare il suo contributo alla causa. Stando alle ultime giunte dal campo di allenamento della Salernitana, il calciatore francese sembrerebbe essersi ristabilito dall'infortunio e contro la Lazio non solo dovrebbe far parte dei convocati, ma dovrebbe persino scendere in campo dal primo minuto. D'altro canto, speranze anche per Mattia Zaccagni. Così come l'esterno transalpino, anche l'ex Hellas Verona sembrerebbe in procinto di tornare a disposizione di Maurizio Sarri.

La situazione tifosi

Oltre ai suoi uomini migliori, il tecnico subentrato a Fabrizio Castori a giochi già iniziati, potrà fare affidamento anche su un corposo numero di sostenitori. Contro la Lazio, infatti, sono attesi circa6 mila tifosi della Salernitana. Una partita speciale per loro visto che per la prima volta affronteranno il loro ex presidente, Claudio Lotito, da avversari. Il patron capitolino dopo la promozione della sua ex compagine è stato costretto dalla burocrazia a cedere la proprietà ad un trustee. Ci sarà perciò da aspettarsi un'accoglienza piuttosto vivace nei suoi confronti.