Notizie Lazio – Gasperini vuole fare ancora male alla Lazio: l’analisi sull’Atalanta

Atalanta-Lazio, ci risiamo. Oggi sarà di nuovo volta di un match al “Gewiss Stadium” in quel di Bergamo per i biancocelesti. Come un incubo, la Dea si palesa di nuovo sulla strada degli aquilotti

di redazionecittaceleste

Atalanta-Lazio, ci risiamo. Oggi sarà di nuovo volta di un match al “Gewiss Stadium” in quel di Bergamo per i biancocelesti. Come un incubo, la Dea si palesa di nuovo sulla strada degli aquilotti. Sarà probabilmente nuovamente un match spettacolare da “over” e “gol” per gli amanti delle scommesse, ma questa volta gli uomini di Inzaghi dovranno fare di tutto per provare ad uscire con un risultato positivo dal match. Se non si può vincere, almeno non perdere. Si tratta di uno scontro diretto con una squadra che è più in alto in classifica e se i primi tre posti si considerano ormai andati (i primi due distanti, la Juve con una gara in meno presto tornerà in lotta per lo scudetto) ne resta uno solo per la lotta Champions. Da qui il match cruciale di domani. Dell’Atalanta abbiamo già detto tutto, sull’intensità e la forza della squadra di Gasperini, con un gioco spettacolare e stellare. Squadra che i biancocelesti hanno dimostrato con il tempo di soffrire non poco. Eppure qualcosa dove lavorare c’è: ad esempio la difesa, non perfetta nemmeno quella degli orobici. E la sensazione che chiudendo la propria di difesa si possa fare risultato, come poteva essere fatto in Coppa Italia senza errori difensivi. Un’altra chance da sfruttare l’assenza degli esterni titolari come Gosens (squalificato) e Hateboer (non ce la farà a recuperare). Su questi punti deboli dovrà concentrarsi Inzaghi, cercando di chiudere al massimo la propria retroguardia.

Notizie Lazio – Atalanta

CHIAVE TATTICA – Come ben noto l’Atalanta si dispiega con il 3-4-2-1, la forza degli esterni, tanta fisicità e intensità a tutto campo. La qualità degli attaccanti è fuori discussione, e contro la Dea devi stare attento ogni singolo secondo. Se ti distrai un attimo è finita. “Giocare contro l’Atalanta è come andare dal dentista, ne puoi anche uscire ma sai che ti fai male”, disse una volta Guardiola. Mai definizione fu più appropriata. GUARDA TUTTE LE ALTRE NOTIZIE SULLA S.S.LAZIO
ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE YOUTUBE

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy