Cittaceleste.it
I migliori video scelti dal nostro canale

news

QDL, Pieretti: “Squadra sottotono”, Barchiesi: “Di buono oggi solo il risultato”

Pieretti e Barchiesi commentano Lazio  Crotone

Le parole dei due giornalisti ospiti della trasmissione Quelli della Libertà, in onda contemporaneamente su Cittaceleste Tv e su Radiosei

redazionecittaceleste

ROMA - La Lazio ha portato a casa i tre punti nel match pomeridiano contro il Crotone. Impresa non semplice per i ragazzi di Inzaghi che si sono imposti per 3 a 2 grazie alla rete in extremis di Felipe Caicedo. Durante la trasmissione Quelli della Libertà condotta dal nostro direttore Stefano Benedetti e da Federico Terenzi, sono intervenuti come ospiti Simone Pieretti de Il Tempo e Massimo Barchiesi di Radio Rai, che hanno commentato la gara delle aquile.

Lazio-Crotone

Ecco le parole di Pieretti: "Ho visto una squadra stanca, con tanti giocatori sottotono. Immancabili le amnesie difensive. Abbiamo preso il primo gol del Crotone con la difesa schierata. Anche l'azione del 2-2 non è consentibile visto che il rigore nasce da un angolo a favore. Forse Inzaghi avrebbe dovuto dare spazio a giocatori più motivati per risparmiare chi sta sempre giocando.  Al netto di tutto questo sono arrivati tre punti importanti che con i tre potenziali punti della gara con il Torino permettono alla Lazio di poter restare in scia delle altre. Tutto può ancora succedere, il campionato è lunghissimo".

Ecco le parole di Barchiesi: "Cosa c'è di buono in questa partita? Solo il risultato. Per fortuna che è arrivata la zampata di Caicedo e una parata provvidenziale di Reina. Prestazione negativa, ma era necessario ripartire sperando in risultati negativi delle avversarie per la Champions. La Lazio si è rimessa in carreggiata, ma i dubbi sul futuro di questa squadra restano e sono anche molti. Dopo la gara ho chiesto ad Inzaghi delle condizioni di Immobile, la mia sensazione è che per Monaco neanche partirà. Sarebbe una scelta saggia, visto la sua condizione non buona".

Potresti esserti perso