• ACCENDI LA TV, SUL CANALE 85 SIAMO IN DIRETTA: TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SULLA SSLAZIO!

Centrale o terzino sinistro? Radu è pronto per un anno di sfide

All’alba della sua decima annata in biancoceleste, il difensore romeno è pronto per una stagione da protagonista…

di redazionecittaceleste

di Lorenzo Ottaviani

ROMA – E’ vero, una rondine non fa primavera. Ma il fatto che mister Simone Inzaghi non abbia rinunciato a Stefan Radu in queste prime sfide stagionali – così come in quasi la totalità della passata stagione – non può essere frutto del caso. Malgrado una forma fisica non sempre eccellente, per usare un eufemismo, il tecnico piacentino l’ha mandato in campo per 34 volte considerando anche le tre presenze della stagione appena iniziata. Una continuità dovuta all’importanza non solo tecnico-tattica dell’ex Dinamo Bucarest, ma anche e soprattutto al temperamento che contraddistingue il numero 26 della Lazio. Il calciomercato e l’esplosione di Lukaku verso la fine dell’anno scorso non hanno cambiato la considerazione goduta da Radu, che è pronto all’ennesima stagione da protagonista con l’aquila sul petto.

UNA MAGLIA COME SECONDA PELLE

radu2

Arrivato nel gennaio del 2008 nella Capitale, Stefan Radu ha trovato posto nelle grazie di parecchi allenatori in biancoceleste. In molti infatti hanno apprezzato il senso tattico e le capacità difensive del romeno. In più, la sua duttilità tattica è una risorsa che qualsiasi tecnico apprezzerebbe. Proprio a questo sta pensando Simone Inzaghi, che ha bisogno di giocatori che gli permettano di rendere camaleontici i suoi moduli, per cambiare l’assetto in corsa a seconda delle esigenze, e il romeno rispetta l’identikit richiesto. Radu infatti riesce ad interpretare due ruoli difensivi: il terzino sinistro e il centrale. La sua scarsa attitudine nell’attaccare e la sua predisposizione ad agire in copertura hanno spesso invogliato il mister biancoceleste a schierarlo come centrale di sinistra nel 3-5-2, modulo che ha pensato di riproporre come assetto principale nell’annata appena iniziata. Ma con l’arrivo di Nani all’ombra del Colosseo, si potrebbe tornare alla difesa a 4. Quindi ecco rispuntare la possibilità di vedere Radu agire sulla fascia, per dare protezione e aiutare la squadra anche con alcune sortite offensive. Sin dalla prossima sfida con il Milan i biancocelesti dovranno provare a fare bottino pieno per aggiudicarsi il primo scontro diretto della stagione. Sarà anche attraverso queste partite che i capitolini dovranno lanciare l’assalto alle posizioni nobili della classifica. Intanto, nella sfida all’Olimpico contro il Milan di domenica si affronteranno il passato e il presente della Lazio: Lucas Leiva contro Lucas Biglia: CONTINUA A LEGGERE

13.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy