Cittaceleste.it
I migliori video scelti dal nostro canale

notizie

Il ritorno delle ‘zavorre’

Cataldi, Morrison, Kishna e Mauricio. Questi i giocatori che sembrano fuori dal progetto tecnico biancoceleste e che torneranno all'ovile in estate

redazionecittaceleste

di Lorenzo Ottaviani

ROMA - Stagione finita e Europa League conquistata. La Lazio ha raggiunto l'obiettivo che si era prefissata ad inizio anno e ora deve guardare al futuro. A tenere banco infatti non sono solamente le spinose situazioni contrattuali di Lucas Biglia, Stefan de Vrij e Keita Baldé Diao, ma anche il ritorno di diversi calciatori che hanno cercato di rilanciarsi con delle esperienze in prestito, raggiungendo risultati non proprio eccezionali, dato che torneranno tutti all'ovile in estate. Cataldi, Morrison, Kishna e Mauricio non sono stati riscattati dai club a cui sono stati prestati e ora starà alla società trovare una sistemazione adeguata per queste 'zavorre'.

DANILO CATALDI

Tifoso laziale e proveniente dalle giovanili biancocelesti, fino a due anni fa Danilo Cataldi sembrava l'uomo che avrebbe potuto prendere possesso del centrocampo per i prossimi anni. Le sue qualità erano emerse in maniera evidente durante il primo anno della gestione di Stefano Pioli, dove il calciatore romano aveva addirittura avuto l'onore di indossare la fascia di capitano. Dato il poco spazio trovato quest'anno nei primi mesi di campionato con Simone Inzaghi in panchina, Danilo ha chiesto alla società di essere ceduto in prestito in un club che gli consentisse di giocare, maturare e tornare alla Lazio come un giocatore più pronto e consapevole dei propri mezzi, in modo tale da potersi imporre come pedina importante per il prossimo anno. Da qui il suo prestito al Genoa fino a fine stagione, ma le cose non sono andate esattamente come ci si aspettava. Infatti il centrocampista laziale ha giocato sì 13 partite con il Grifone, ma non è riuscito ad imporsi fino in fondo come giocatore importante, anche se sicuramente hanno influito i risultati molto negativi ottenuti dal Genoa nella seconda parte di stagione, con la matematica salvezza arrivata solamente a poche giornate dalla fine del campionato. Ora Cataldi torna a casa, ma al momento sembrano poche le speranze che rimanga. Probabile invece che la Lazio provi ad usarlo come pedina di scambio per arrivare ad alcuni suoi obiettivi.

RAVEL MORRISON

Un vero e proprio oggetto misterioso. Difficile definire in altro modo Ravel Morrison, arrivato alla Lazio come talentuoso trequartista ex-Manchester United e rimasto come eterno incompiuto nel corso della sua avventura capitolina. La dirigenza biancoceleste allora ha deciso di mandarlo a giocare da qualche altra parte per provare a risvegliare il suo talento da tempo assopito, ma anche l'avventura in Championship con il Queens Park Rangers si è rivelata un vero buco nell'acqua. Meno di 180' minuti giocati e ritorno a Roma con la coda fra le gambe. Per la Lazio non sarà facile trovare qualche squadra interessata ad acquistarlo.

RICARDO KISHNA

Un'ala dal piede morbido e dal fisico fragile. Questa breve descrizioni fornisce un discreto identikit di Ricardo Kishna che, dopo alcune buone prestazioni messe in campo la scorsa stagione, è stato fermato da continui problemi fisici e dall'esplosione del talento di Keita. Per questo la Lazio ha pensato di offrirgli la possibilità di imporsi lontano dalla Capitale, in Francia per la precisione. Con la maglia del Lille colleziona 11 presenze senza gol né assist, così i francesi non lo riscattano e il giovane olandese riabbraccia il Bel Paese. Al momento potrebbe anche rimanere per mancanza di offerte interessanti, ma probabilmente la Lazio cercherà di cederlo.

MAURICIO

La situazione del brasiliano è agrodolce. Dopo aver vinto il campionato in Russia con lo Spartak Mosca, Mauricio è stato scartato dal mister Massimo Carrera e quindi torna a militare nei biancocelesti. Date le sue prestazioni tutt'altro che esaltanti disputate con la maglia della Lazio, una sua permanenza sembra improbabile. L'aspetto positivo è che, come rivelato dal difensore, sembrerebbe avere molti estimatori in Russia che potrebbero volerlo acquistare. Certe che va, gente che - forse - viene: CONTINUA A LEGGERE

13

Potresti esserti perso