news

Lazio, i calciatori in nazionale: bene Marusic. Oggi in campo in quattro

Milinkovic e Marusic

Buona prova offerta dai calciatori della Lazio impegnati con le loro rispettive nazionali. Oggi tocca ad altri quattro biancocelesti

redazionecittaceleste

Fine settimana di buon calcio per la Lazio e i suoi nazionali. Domani l'Italia scenderà in campo per la seconda volta in questa pausa e lo farà nella finale per il terzo e quarto posto in Nations League. L'incontro che si disputerà a partire dalle 15:00 presso l'Allianz Stadium, vedrà gli azzurri affrontare il Belgio. La Nazionale è uscita in semifinale per mano della Spagna, mentre i fiamminghi si sono dovuti arrendere di fronte alla Francia nello stesso turno. La finale del torneo si consumerà, sempre di domenica, qualche ora dopo l'incontro che vedrà protagonisti gli uomini di Roberto Mancini. Una sfida che lascia il tempo che trova, buona soprattutto per far nascere delle polemiche.

I biancocelesti impegnati oggi

Sabato sera di grandi antipasti, però, per i biancocelesti impegnati quest'oggi. Il primo dei capitolini che calcherà il manto erboso sarà Vedat Muriqi. Il centravanti soprannominato il Pirata dei Balcani avrà il dovere di continuare a trascinare il suo Kosovo verso un'insperata qualificazione al Mondiale. Battere la Svezia alle 18:00 darebbe ai suoi un'importante mano in tal senso. Dopodiché, alle 20:45, toccherà invece all'Albania di Thomas Strakosha e di Elseid Hysaj, e alla Serbia di Sergej Milinkovic-Savic. Il portiere e il terzino saranno avversari dell'Ungheria in trasferta, mentre il Sergente sarà impegnato sul campo del Lussemburgo. Sia per l'una che per l'altra nazionale, la presenza a Qatar 2022 non è impossibile.

In campo ieri

Ieri, invece, è toccato anche a Jean-Daniel Akpa Akpro e ad Adam Marusic. Solo che il centrocampista ivoriano non ha disputato nemmeno un minuto con la sua Costa d'Avorio nel match, vinto 3-0, contro il Malawi. L'esterno di fascia, invece, è riuscito anche realizzare la propria marcatura nel definitivo 3-0 inflitto dal Montenegro a Gibilterra. Buona prova anche di Raul Moro con l'Under 21 della Spagna. Il talento biancoceleste si è procurato un rigore decisivo che ha permesso agli iberici di battere la Slovacchia per 3-2.