Cittaceleste.it
I migliori video scelti dal nostro canale

notizie lazio

Lazio, fermate bomber Immobile. E l’età media è da rivedere

Nuova sfida fra Immobile e Lewandowski

Ciro non si è mai fermato e ora ha bisogno di rifiatare, anche se Inzaghi non ci riesce mai a rinunciare. Per il futuro va svecchiata la rosa biancoceleste

redazionecittaceleste

ROMA - Oggi si è regolarmente allenato (solo Marusic a riposo), ma ha bisogno di fermasi, Ciro. Oppure d'essere fermato. Chissà se Inzaghi ci penserà a un mini-turnover per sabato. La gara di Bologna è infatti importantissima per scongiurare il contraccolpo psicologico e non è ammesso altro risultato contro il successo. Ecco perché Simone difficilmente rinuncerà a Immobile dal primo minuto. Eppure, anche contro il Bayern, il bomber napoletano ha dimostrato di non essere certo al top della condizione e avrebbe bisogno di tirare il fiato sin troppo corto. Oltretutto Ciro sta giocando con le infiltrazioni per una fastidiosa tendinite da mesi pur d'essere in campo, ma ormai da tre gare arriva sotto porta ed è poco lucido. Ormai non segna da tre partite (Inter, Samp e Bayern), considerata pure la Champions, non era mai successo quest'anno.

Dopo la sconfitta in Champions League contro i colossi del Bayern Monaco, la Lazio torna con la testa al campionato: sabato infatti la banda Inzaghi andrà a Bologna, per la gara in programma alle ore 18,00. Intanto la sfida nella massima competizione lascia degli interrogativi e, come riporta Il Tempo, uno riguarda la rosa da svecchiare: è necessario quindi ringiovanire la squadra a giugno. L’età media dei biancocelesti è tra le più alte della Serie A, sono 9 gli ultratrentenni della banda Inzaghi. In campo contro i tedeschi ne sono scesi cinque: Reina (38), Acerbi (33), Musacchio (30), Leiva (34) ed Immobile (31).

Cittaceleste.it

Potresti esserti perso